Da Trento A Roma: Religion Today Film Festival

Stasera alle ore 21.00 il Nuovo Cinema Aquila presenta una selezione di pellicole dalla prestigiosa e storica manifestazione a tematica religiosa.

Il Religion Today Film Festival giunge quest’anno alla sua tredicesima edizione: nato nel 1997 allo scopo di promuovere, attraverso il cinema, una
cultura del dialogo e della pace tra le religioni, ponendosi anche come luogo di incontro e scambio per registi e operatori della comunicazione provenienti da diverse culture e religioni, chiude la sua rassegna itinerante giovedì 21 ottobre 2010.

In contemporanea, lo stesso giorno, il Nuovo Cinema Aquila propone una selezione del meglio di questa edizione, una sorta di anticipazione sulla II Rassegna Religion Today, che impegnerà la sala del Pigneto ad Aprile. A partire dalle ore 21.00, infatti, si succederanno sullo schermo quattro pellicole, ascrivibili alle tre grandi religioni monoteiste: Cristianesimo, Ebraismo ed Islam.

Un’occasione per tenere viva la discussione intorno alle religioni, con la convinzione che il cinema – attraverso la potenza delle immagini – possa
costituire una buona officina per una conoscenza reciproca tra le varie culture e i diversi immaginari ad esse congiunti.

Questi i titoli: “La Retta Via” di Roberta Cortella e Marco Leopardi, un documentario su due giovani detenuti belgi, Ruben e Joachim, selezionati per uno speciale programma di rieducazione: percorrere oltre 2500 km a piedi sull’antico Cammino di Santiago de Compostela, per ottenere lo sconto
della pena ed essere liberi.

“Kain Caino” di Kristof Hoornaert, su Cristianesimo/Ebraismo, Un cortometraggio che parla della colpa e della nascita della coscienza. “Persian Lullaby/Ninna Nanna Persiana” di Keren Hakak un corto sull’Ebraismo. “When A Line Of Light Shines” di Shahriar Pourseyedian, un documentario dall’Iran sull’Islam. La commovente storia di Mitra, una ragazza invalida affetta dalla sindrome delle ossa di cristallo, che vive in simbiosi con la sua sorella sordomuta in un piccolo paese della campagna iraniana.

Scroll To Top