Dal 10 luglio a Roma il Cinecittà Film Festival

Dal 10 al 13 luglio si svolge al Parco degli Acquedotti di Roma il Cinecittà Film Festival, una manifestazione autogestita «a sostegno dei lavoratori di Cinecittà contro il piano di Luigi Abete».

Tra i film in programma segnaliamo “Intervista” di Federico Fellini, “Una giornata particolare” di Ettore Scola, “Giù la testa” di Sergio Leone e “Sacro Gra” di Gianfranco Rosi, vincitore del Leone d’Oro all’edizione 2013 della Mostra d’Arte Cinematografica di Venezia.

E poi incontri, dibattiti, proiezioni di corti e video-inchieste.

Riportiamo di seguito il comunicato degli organizzatori:

Negli ultimi anni lo smantellamento di Cinecittà Studios ha subito un’accelerazione provocata dalla gestione sciagurata di Luigi Abete che ha innescato un meccanismo di indebitamento grave e senza precedenti. Da 2 anni infatti si cerca di licenziare le maestranze di Cinecittà Studios, con la scusa che il cinema è un settore in crisi, e si tenta di realizzare un piano di rilancio basato sulla speculazione edilizia e sull’azzeramento dell’attività cinematografica, favorendo un progetto che prevede 400 mila metri cubi di cemento in funzione del commercio e dell’intrattenimento.

Solo la costante lotta dei lavoratori è riuscita ad impedire questo colpo mortale a Cinecittà che l’amministratore Luigi Abete vuole infliggere con il silenzio e con la complicità troppo spesso manifestata dalle forze politiche.

Molti cittadini hanno contribuito alla resistenza: in particolare la rete territoriale Cinecittà Bene Comune ha affiancato le maestranze in tutte le lotte di questi ultimi anni.

Ora c’è bisogno di un ulteriore sforzo da parte di tutti quelli che vogliono salvare Cinecittà. Oltre a contrastare il piano di Abete cementificatorio , dobbiamo cominciare a scrivere un “contro piano” per il rilancio di Cinecittà Studios che parta dalla vera natura di questo sito produttivo, conosciuto in tutto il mondo, rilanciando l’attività dell’industria cinematografica, incentivando l’ammodernamento delle attrezzature e delle strutture.

Per questo in questi mesi abbiamo deciso di far pressione sull’istituzione della Regione Lazio affinchè destini i fondi della comunità europea che gestisce per rilanciare Cinecittà Studios.

Per questo abbiamo deciso quest’estate di lanciare una provocazione, il Cinecittà Film Festival, un evento autogestito che vuole essere partecipato e popolare, e che vuole valorizzare la grande produzione cinematografica di Cinecittà proiettando i grandi capolavori della fabbrica dei sogni italiana.

Il festival vuole essere anche un luogo di discussione e riflessione sul futuro degli Studios attraverso il coinvolgimento della cittadinanza ma anche delle istituzioni e del mondo del cinema, con autori, registi e attori, ma anche sindacati e forze politiche.

Il festival vuole creare un’occasione di incontro per la cittadinanza e di intrattenimento, dove gratuitamente sarà possibile vedere i grandi capolavori prodotti a Cinecittà e godersi il Parco degli Acquedotti al tramonto, una location altrettanto celebre.

Sarà anche l’occasione, ancora una volta, per esprimere solidarietà ai lavoratori e per difendere Cinecittà in modo concreto e visibile, e per omaggiare gli stabilimenti che hanno dato il nome ad uno dei quartieri più popolari di Roma.

Fonte: Cinecittà Bene Comune

Scroll To Top