Dario Argento a Locarno per la retrospettiva Titanus

Dario Argento sarà uno degli ospiti della retrospettiva dedicata alla casa di produzione Titanus al 67esimo Festival del Film Locarno che si svolgerà dal 6 al 16 agosto (ne avevamo parlato qui).

Proprio con la Titanus Argento realizzò il suo primo lungometraggio, “L’uccello dalle piume di cristallo” (1970) che sarà riproposto a Locarno insieme a una serie di cortometraggi del regista, mai mostrati prima d’ora fuori dall’Italia.

Tra gli altri film della rassegna segnaliamo:

“Catene”, “Tormento” e “I figli di nessuno” di Raffaello Matarazzo; “Attanasio cavallo Vanesio” e “Totò, lascia o raddoppia?” di Camillo Mastrocinque, “Pane, amore e fantasia” e  “Pane, amore e gelosia” di Luigi Comencini; “Scuola elementare”, “La spiaggia” e “Dolci inganni” di Alberto Lattuada; “Le amiche” di Michelangelo Antonioni; “Il bidone” di Federico Fellini; “Un eroe dei nostri tempi” di Mario Monicelli; “Poveri ma belli” di Dino Risi; “Estate violenta”, “La ragazza con la valigia” e “La prima notte di quiete” di Valerio Zurlini; “I magliari” di Francesco Rosi; “La ciociara” di Vittorio De Sica; “I giorni contati” di Elio Petri; “I fidanzati” di Ermanno Olmi; “La frusta e il corpo” di Mario Bava; “Il gattopardo” di Luchino Visconti; “Il giorno più corto” di Sergio Corbucci; “Non stuzzicate la zanzara” di Lina Wertmüller.

La retrospettiva Titanus è a cura dei programmatori e storici cinematografici Sergio M. Germani e Roberto Turigliatto, e organizzata in collaborazione con la Cineteca di Bologna, depositaria del Fondo Titanus, il Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale, l’Istituto Luce Cinecittà e la Cinémathèque Suisse di Losanna.

Per l’occasione sarà pubblicato anche un volume tematico.

Riprenderanno il programma la Cineteca di Bologna, la Cineteca Nazionale, il Museo Nazionale del Cinema di Torino, la Cinémathèque suisse, Les Cinémas du Grütli di Ginevra, il Filmpodium di Zurigo, la Film Society of Lincoln Center di New York, l’American Cinematheque e la USC School of Cinematic Arts di Los Angeles.

Fonte: Comunicato

Scroll To Top