Deep Purple: Smoke on the… Kremlin

Certo deve essere stato piuttosto strano, per loro. Esibirsi davanti a un pubblico totalmente “elegante” (spesso porci travestiti, in realtà), gente con medaglie sul petto, il probabile futuro presidente russo, gente che arrivava in limo…

È quanto successo ieri ai Deep Purple: un’esibizione al Cremlino per celebrare i 15 anni di vita del gigante del gas Gazprom, il cui presidente, tale Dmitry Medvedev, non solo è indicato come prossimo capo di stato russo, ma è anche un fan sfegatato della band. Di qui l’invito ad esibirsi giunto al gruppo britannico.

Insomma una vera e propria “red night”…

Fonte: blabbermouth.net

Scroll To Top