Dorian Wood, tre date in Italia a febbraio

Dorian Wood, nuovo brillante protagonista della effervescente scena gay losangelina, è “dotato di un carisma vocale che si addirebbe a un predicatore, e una vena sperimentale che sarebbe svenire gli avanguardisti” (WNYC Culture). Ha portato le sue performance cariche di drammatica emotività in sale da concerto, musei, club e teatri negli Stati Uniti, in Messico e in Europa, con una voce che incarna l’abilità e la ferocia di autori come Scott Walker, Nina Simone, Nick Cave e Tom Waits.

Nel mese di gennaio / febbraio 2014, Dorian sarà in tour per promuovere il suo ultimo album, Rattle Rattle, recentemente ripubblicato in vinile da Atonal Industries. Rattle Rattle è una collezione epica di brani originali a tema apocalittico che formano un unica solida opera (pensate a Scott Walker che rielabora Smile di Brian Wilson). Per la sua realizzazione sono stati coinvolti oltre 60 musicisti, tra cui un coro di 45 membri assemblati da Dorian stesso, le Difficult Women, così come il bassista Sebastian Steinberg (Fiona Apple), il trombettista Daniel Rosenboom (Josh Groban), il violinista Paul Cartwright (Father John Misty) e la cantante francese Nina Savary. Di seguito gli appuntamenti:

02/02 Faenza – Clan Destino
03/02 Perugia – Loop
04/02 Padova – Mame

Sia come solista che con la sua stellare band, Dorian ha condiviso il palco con artisti come Tom Brosseau, Baby Dee, Little Annie, Lisa Germano e Jason Webley, per citarne alcuni. Come artista performativo, Dorian anche ha lavorato con Marina Abramovic nel suo pezzo del 2011 ” An Artist’s Life Manifesto ” a Los Angeles, e ha presentato le proprie opere presso istituzioni quali il Museum of Contemporary Art (Los Angeles), Los Angeles County Museum of Art, Yerba Buena Center for the Arts (San Francisco), The Stone (New York) e la Stockholm Fringe Fest (Svezia).

Scroll To Top