Download illegale: Denuncia subìta e… rimborso ottenuto!

Strano caso, quello di Tanya Anderson.

Vistasi, come tante altre persone, denunciata dalla RIAA (l’Associazione americana dei produttori discografici) per aver condiviso file musicali attraverso un programma P2P (KaZaA nella fattispecie), si trova ora a dover incassare 107.834 dollari, ovvero l’ammontare delle spese totali.

La RIAA aveva denunciato la donna nel Febbraio 2005 per poi lasciar cadere la causa nel Giugno del 2007, ritenendo fosse impossibile vincerla. Ora si ritrova a dover pagare le spese legali sostenute dalla donna.

Si spera vivamente casi simili seguano in futuro.

Fonte: tunelabmusic.com

URL Fonte: http://www.tunelabmusic.com/2008/05/18/riaa-ordered-to-pay-lawyer-fees/

Scroll To Top