Duke Ellington Orchestra: In arrivo il primo tour italiano

A quarant’anni dalla scomparsa del “Duca” Edward Kennedy Ellington, la jazz band da lui fondata e diretta e che tuttora lo rappresenta in tutto il mondo si esibirà in tre date e in esclusiva in Italia. Il 30 aprile a Roma, alla Sala Sinopoli dell’Auditorium Parco della Musica, in occasione della “giornata mondiale del jazz” promossa dall’UNESCO, il 1° maggio al Teatro Europauditorium di Bologna e il 3 maggio all’Auditorium La Verdi di Milano, la formazione di 18 elementi diretta da Tommy James, darà vita ad uno spettacolo musicale che ripercorrerà una selezione del miglior repertorio ellingtoniano, dagli storici hit It Don’t Mean a Thing if it Ain’t Got That Swing e Take the A train alle più morbide melodie di Mood Indigo e Satin Doll.

Il patrimonio culturale di Ellington, composto da opere universalmente riconosciute, conta più di duemila brani prodotti e innumerevoli concerti in giro per il mondo in tour con la sua Big Band. La storica Orchestra nata negli anni Venti e diretta dal suo fondatore fino alla morte, nel 1974, ha continuato ad esibirsi nel panorama internazionale dapprima con la conduzione del figlio di Duke, Mercer (anch’egli compositore, arrangiatore e trombettista), in seguito col nipote Paul (attualmente produttore cinematografico e sostenitore attivo dell’orchestra) e, dal 2010, con il pianista Tommy James, in organico dal 1987 (su diretto invito di Mercer) che, con la DEO, ha registrato dischi come Only God Can Make A Tree (1996) e Third Generation (2009).

Fonte: Comunicato ufficiale

Scroll To Top