È morto Claude Chabrol: Uno dei padri della Nouvelle Vague

Claude Chabrol è morto ieri mattina all’età di ottant’anni e sessanta film all’attivo. È stato infatti uno dei più prolifici autori francesi, e proprio con l’aggettivo “prolifico” l’ha ricordato oggi Christophe Girard, responsabile per la cultura al Comune di Parigi di Parigi. Dopo le dipartite di Truffaut e Rohmer, la Francia perde dunque un altro pezzo di quella meravigliosa stagione segnata dal lavoro dei cineasti della Nouvelle Vague.

Chabrol fu uno dei più grandi, sia teoricamente che creativamente. Prima di approdare al cinema scrisse sulle pagine delle migliori riviste cinefile, e fu autore di un libro su Hitchcock, uno dei primi a rivalutare la grandezza del cineasta inglese. Aveva esordito con “Le Beau Serge”. La sua stagione più fervida fu quella che attraversò gli anni Sessanta e Settanta con opere come “Stephane – Una Moglie Infedele”, “Ucciderò Un Uomo” e “L’Amico Di Famiglia”; o alcuni capolavori degli anni Ottanta, come “Un Affare Di Donne” con una delle sue attrici predilette: Isabelle Huppert. Molto felice anche la sua ultima stagione con titoli come “Grazie Per La Cioccolata” e “L’Innocenza Del Peccato”

Scroll To Top