È morto Francesco Rosi

Francesco Rosi è morto oggi a Roma: il regista e sceneggiatore italiano, nato a Napoli 15 novembre del 1922, aveva 92 anni.

Della sua lunga carriera sempre concentrata sul cinema d’impegno civile ricordiamo “Salvatore Giuliano” (1962), “Le mani sulla città” (Leone d’Oro a Venezia nel 1963), “Il caso Mattei” con Gian maria Volonté (Plma d’Oro a Cannes nel 1972), “Cristo si è fermato a Eboli” (1979, dal romanzo di Carlo Levi) e “Cronaca di una morte annunciata” (1987, tratto da Gabriel García Márquez). Nel 1984 dirige l’adattamento cinematografico della “Carmen” di Georges Bizet con Plácido Domingo.

Seguono, in anni più recenti, “Dimenticare Palermo” con James Belushi (1990) e “La tregua” con John Turturro (1997, da Primo Levi). Nel 2012 la Mostra di Venezia gli ha assegnato il Leone d’Oro alla carriera.

La camera ardente di Francesco Rosi sarà allestita lunedì 12 gennaio a partire dalle 9 presso la Casa del Cinema di Roma.

Fonte: ANSA

Scroll To Top