È morto George Kennedy, premio Oscar per Nick mano fredda

George Kennedy, vincitore di un Oscar come miglior attore non protagonista per “Nick mano fredda” e tra gli interpreti più amati di “Una pallottola spuntata”, è morto domenica in Idaho, all’età di 91 anni.

Non è nota la causa della morte, ma soffriva di problemi cardiaci, stanto a quanto rivelato dal coroner della contea di Canyon Vicki Degeus-Morris.

A confermare la notizia è stato il nipote Cory Schenkel: «[...]per 14 anni mi sono preso cura dei miei nonni. Ho fatto molto viaggi di lavoro e assistito a molte riprese con mio nonno. Sono andato a fare la spesa e ho cucinato insieme a mia nonna così tante volte che è per me è diventata una routine. Ho tanti bei ricordi e me li godrò per tutta la vita. Sono estremamente triste che se ne siano andati (la nonna il 14 settembre, il nonno stamattina), sono grato per la vita, i ricordi e la conoscenza che hanno condiviso con me».

Kennedy è stato dei caratteristi più versatili di Hollywood: ha interpretato assassini, rapinatori di banche, bulli, poliziotti maldestri, spaziando dal dramma alla commedia demenziale nei più di 200 film a cui ha preso parte nella sua lunga carriera, affiancando alcune tra le più grandi star di Hollywood, tra cui Paul Newman, Clint Eastwood, Bette Davis, Burt Lancaster e Charlton Heston.

Alto 1.93 e veterano della Seconda Guerra Mondiale, dopo una breve apparizione non accreditata in “Spartacus” nel 1960, ha iniziato la sua carriera cinematografica nel 1961, con “The Little Shepherd of Kingdom Come” di Andrew V. McLaglen.

È apparso in diversi film, tra cui “Sciarada” di Stanley Donen (1963), con Audrey Hepburn e Cary Grant e il classico dei b-movies “5 corpi senza testa” di William Castle (1964), affiancando Joan Crawford.

Nel 1967 ha interpretato il maggiore Max Armbruster in missione durante la Guerra in “Quella sporca dozzina”  di Robert Aldrich e l’hanno successivo è stato il detenuto Dragline in “Nick mano fredda” di Stuart Rosenberg con Paul Newman, ruolo che gli è valso il suo unico Oscar della carriera.

È stato Joe Patroni nei film della serie “Airport” e ha partecipato alla celebre soap opera “Dallas“.

Per noi, cresciuti tra gli anni ’80 e i ’90, George Kennedy è stato soprattutto il Capitano Ed Hocken, il superiore del sergente Frank Drebin, interpretato da Leslie Nielsen nella trilogia di “Una pallottola spuntata“.

Fonte: Cory Schenkel/Deadline

Scroll To Top