È morto Remo Remotti, simbolo di Roma

È morto nella sua Roma, all’età di 90 anni, Remo Remotti.

Cantautore, poeta e attore, con lui se ne va uno dei simboli della cultura romanesca. Nato a Roma il 16 novembre 1924, ha vissuto in Perù e in Germania, per poi tornare in Italia e iniziare la sua carriera negli anni Settanta.

È stato attore feticcio di Nanni Moretti (lo ricordiamo in “Sogni d’oro” dove interpretava l’indimenticabile figura di Sigmund Freud, “Bianca” e “Palombella rossa”), ma ha lavorato anche con registi come Francis Ford Coppola (“Il Padrino Parte III”), Woody Allen, Ettore Scola, i fratelli Taviani, Nanni Loy, Maurizio Nichetti e Carlo Verdone.

L’ultimo film che l’ha visto protagonista è stato “Viva L’Italia” (2012) di Massimiliano Bruno.

Scroll To Top