Editors: Ritornano a trovarci

Dopo i due eccezionali sold out di novembre a Roma e a Bologna, tornano in Italia per due imperdibili date gli Editors, punta di diamante della scena neo-wave britannica. Dopo il clamoroso successo dell’album di debutto “The Back Room”,
disco di platino in UK, e del nuovo e già acclamato “An End Has A Start”, il quartetto di Birmingham sarà a Milano e a Rimini per accontentare le centinaia e centinaia di persone che non sono riuscite ad acquistare i biglietti dei concerti precedenti,
esauriti in brevissimo tempo.

Dopo il clamoroso successo dell’album d’esordio “The Back Room” tornano gli Editors con il secondo album “An End Has A Start”, registrato in Irlanda al Grouse Lodge con Garret Lee (U2 e Green Day) e mixato all’Olympic Studios da Cenzo Townshend. “An End Has a Start” è un lavoro ambizioso e appassionante che tocca temi intimi e complessi, come il potere della redenzione e il bisogno umano dell’amicizia di fronte all’ipotesi della morte. Eppure non si tratta di un lavoro completamente “dark”, come sottolinea il leader Tom Smith, perché esso è anche il frutto di due anni di tour, due anni frenetici e eccitanti spesi in mille posti diversi tra persone di ogni tipo. E l’energia di quel periodo si riversa inevitabilmente sui brani che compongono questo secondo album.
“An End Has A Start”, sigillo di questa band che affonda le radici nel post-punk e nella new-wave inglese più oscura ed emotiva, mantiene egregiamente le promesse dell’incredibile successo di “The Back Room” e non fa che confermare il raro talento degli Editors e la loro capacità di ammaliare e incantare con toni inquieti e smarriti migliaia di persone in tutto il mondo.
L’album ha scalato le classifiche inglesi e ha raggiunto il primo posto subito dopo l’uscita.

EDITORS

28/03/2008 – Milano @ Alcatraz
Ingresso 18 euro + d.p.

29/03/2008 – Rimini @ Velvet
Ingresso 18 euro + d.p.

Informazioni al Pubblico:
www.dnaconcerti.com – 06.47823484 – info@dnaconcerti.com

Prevendite aperte su:
www.ticketone.it – 892 101
e circuiti abituali

Fonte: Comunicato stampa

Scroll To Top