European Film Awards 2014, le nomination

Sono state annunciate le nomination degli European Film Awards 2014, i premi assegnati dall’Accademia del Cinema Europeo che arrivano quest’anno alla 27esima edizione.

In testa ci sono “Ida” di Pawel Pawlikowski con cinque candidature (noi lo abbiamo visto l’anno scorso al Torino Film Festival) e “Leviathan” di Andrey Zvyagintsev (premiato a Cannes per la sceneggiatura) con quattro.

L’Italia è presente con “La mafia uccide solo d’estate” di Pierfrancesco Diliberto aka Pif (candidato come miglior commedia), Paolo Virzì e Valeria Bruni Tedeschi (rispettivamente tra i migliori registi e tra le migliori attrici per “Il capitale umano), e con i già annunciati “L’arte della felicità” di Alessandro Rak (nel gruppo dei film d’animazione) e “Sacro GRA” di Gianfranco Rosi (tra i documentari).

I circa 3000 giurati della European Film Academy voteranno ora i vincitori che saranno annunciati durante la cerimonia di premiazione il 13 dicembre a Riga, nominata Capitale Europea della Cultura per l’anno 2014.

Già assegnati, infine, sette premi tecnici: l’EFA al miglior direttore della fotografia (Prix Carlo Di Palma 2014) va Łukasz Żal & Ryszard Lenczewski per “Ida”, miglior montatore è Justine Wright per “Locke”, miglior scenografo Claus-Rudolf Amler per “The Dark Valley”, miglior costumista Natascha Curtius-Noss per “The Dark Valley”, miglior compositore Mica Levi per “Under the Skin” e miglior sound designer Joakim Sundström per “Starred Up”.

Ed ecco l’elenco completo delle candidature:

Miglior film europeo
“Force Majeure” (“Turist”) di Ruben Östlund
Ida” di Pawel Pawlikowski
Leviathan” di Andrey Zvyagintsev
Nymphomaniac Director’s Cut – Volume I & II” di Lars Von Trier
Il Regno d’Inverno – Winter Sleep” di Nuri Bilge Ceylan

Miglior commedia europea 
“Carmina y Amèn” di Paco León
“Le Week-End” di Roger Michel
“La mafia uccide solo d’estate” di Pierfrancesco Diliberto

Miglior regista europeo
Nuri Bilge Ceylan per “Il regno d’Inverno – Winter Sleep”
Steven Knight per “Locke
Ruben Östlund per “Force Majeure”
Paweł Pawlikowski per “Ida”
Paolo Virzì per “Il capitale umano
Andrey Zvyagintsev per “Leviathan”

Migliore attrice europea
Marian Alvarez in “Wounded” (“La herida”)
Valeria Bruni Tedeschi in “Il capitale umano”
Marion Cotillard in “Due giorni, una notte
Charlotte Gainsbourg in “Nymphomaniac Director’s Cut”
Agata Kulesza in “Ida”
Agata Trzebuchowska in “Ida”

Migliore attore europeo
Brendan Gleeson in “Calvary”
Tom Hardy in “Locke”
Alexey Serebryakov in “Leviathan”
Stellan Skarsgård in “Nymphomaniac Director’s Cut”
Timothy Spall in “Mr. Turner

Miglior sceneggiatore europeo
Ebru Ceylan & Nuri Bilge Ceylan per “Il regno d’Inverno – Winter Sleep”
Jean-Pierre & Luc Dardenne per “Due giorni, una notte”
Steven Knight per “Locke”
Oleg Negin & Andrey Zvyagintsev per “Leviathan”
Paweł Pawlikowski & Rebecca Lenkiewicz per “Ida”

Scroll To Top