European Film Awards 2014, tutti i vincitori

Sono stati consegnati questa sera in Lettonia, a Riga (Capitale Europea della Cultura 2014), i 27esimi European Film Awards (EFA) a cura della European Film Academy (qui le nomination).

Ida” del polacco Paweł Pawlikowski — noi lo abbiamo visto al Torino Film Fest 2013 — è il miglior film europeo del 2014 e ha vinto in tutto cinque premi compreso quello del pubblico, il People’s Choice Award («la democrazia in fondo è ancora una buona idea», ha commentato ridendo l’autore).

Miglior attori sono Timothy Spall per “Mr. Turner” di Mike Leigh e Marion Cotillard, purtroppo non presente a Riga, per “Due giorni, una notte” dei fratelli Dardenne (per lo stesso ruolo è stata premiata di recente anche dai critici di New York e Boston ed è ora candidata ai Satellite Awards della International Press Academy).

All’Italia vanno i premi per il miglior film d’animazione, “L’arte della felicità” del fumettista e animatore napoletano Alessandro Rak (presentato alla Settimana della Critica di Venezia 2013), e quello per la miglior commedia, “La mafia uccide solo d’estate” di Pierfrancesco Diliberto aka Pif («io avevo scommesso sul film spagnolo», ha scherzato ritirando la statuetta).

Standing ovation per Agnès Varda, EFA alla carriera: «È un dono, ed è bello perché sono sola, non ho sconfitto altre persone», ha osservato l’amatissima regista francese (ma nata in Belgio nel 1928). E poi ha aggiunto: «Vorrei vedere più donne tra i candidati», in effetti assenti dalle cinquine maggiori, a partire da quella del miglior regista (Justine Wright è stata però premiata come montatrice di “Locke” e la giovane Mica Levi come compositrice della colonna sonora di “Under the Skin”).

Ecco l’elenco completo degli European Film Awards 2014:

Miglior film europeo
Ida” di Paweł Pawlikowski

Miglior commedia europea
“La mafia uccide solo d’estate” di Pierfrancesco Diliberto

Miglior regista europeo
Paweł Pawlikowski per “Ida”

Migliore attrice europea
Marion Cotillard per “Due giorni, una notte

Migliore attore europeo
Timothy Spall per “Mr. Turner

Miglior sceneggiatore europeo
Paweł Pawlikowski & Rebecca Lenkiewicz per “Ida”

Premio FIPRESCI European Discovery
The Tribe” di Myroslav Slaboshpytskiy

Miglior documentario europeo
“Master of the Universe” di Marc Bauder

Miglior film d’animazione europeo
“L’arte della felicità” di Alessandro Rak

Miglior cortometraggio europeo
“The Chicken” di Una Gunjak

European Film Award alla Carriera 2014
Agnès Varda

People’s Choice Award – Premio del pubblico
“Ida” di Paweł Pawlikowski

In più, nel corso della serata sono stati consegnati i premi tecnici attribuiti da un’apposita commissione: l’EFA al miglior direttore della fotografia (Prix Carlo Di Palma 2014) è andato a Łukasz Żal e Ryszard Lenczewski per “Ida”, miglior montatrice è Justine Wright per “Locke”, miglior scenografo Claus-Rudolf Amler e miglior costumista Natascha Curtius-Noss per “The Dark Valley”, miglior compositrice Mica Levi per “Under the Skin” e miglior sound designer Joakim Sundström per “Starred Up”.

Al produttore irlandese Ed Guiney è andato infine lo European Co-Production Award – Prix Eurimages, mentre Steve McQueen («uno dei più grandi artisti visivi della nostra epoca, con soli tre film è già una leggenda», così lo ha presentato Wim Wenders) ha ricevuto il premio per il Contributo Europeo al Cinema Mondiale, dedicandolo a Jean Vigo.

La cerimonia è stata condotta da Thomas Hermanns.

Scroll To Top