Facebook al lavoro per lanciare il proprio Streaming-Service musicale

Il gigante dei social network Facebook sta per lanciare il proprio streaming-service musicale. La società è attualmente in trattative con le labels per la vendita degli spazi pubblicitari nei video con l’obiettivo di lanciare un servizio musicale on-demand. Il sito Music Ally riporta che Facebook pagherà le royalties per diventare titolare dei diritti dei video musicali che finiranno sul proprio servizio di streaming, nel frattempo lancerà un servizio simile a Youtube Content ID per aiutare gli utenti a identificare ed eventualmente reclamare, la paternità dei diritti.

Dall’azienda filtra anche che - il servizio è in fase avanzata, con un’accelerazione che dovrebbe avvenire già nei prossimi mesi,  fatto salvo che la data di lancio e il modello di business  - devono ancora esserre fissati.

Nel frattempo lo streaming di musica nel Regno Unito ha raggiunto un livello record, con nuove rilevazioni che mostrano un aumento dell’80% rispetto allo scorso anno. Nuove statistiche pubblicate dalla British Phonographic Industry registrano 11,5 miliardi di brani ascoltati in stream, solo nei primi sei mesi del 2015, rispetto ai 14,8 miliardi dell’intero 2014. L’aumento segnato è stato attribuito al numero crescente, e la crescente concorrenza, delle piattaforme di streaming.

Milioni di famiglie stanno sperimentando la gioia di poter riprodurre istantaneamente qualsiasi canzone loro vogliano, dice Geoff Taylor, amministratore delegato della BPI, in un comunicato stampa -
Intorno le loro case e su ogni dispositivo [possono] esplorare un universo di musica nuova o riascoltare i vecchi album.

Scroll To Top