Federica Fornabaio: Venerdì l’esordio discografico

Uscirà venerdì 18 settembre il primo disco di Federica Fornabaio, colei che diresse Marco Carta e Arisa durante la scorsa edizione del Festival di Sanremo. Scoprite qui sotto tutti i dettagli. E ascoltate alcuni brani del disco a questo indirizzo.

FEDERICA FORNABAIO

Ha diretto a Sanremo i vincitori del Festival e venerdì 18 settembre esce il suo omonimo disco d’esordio per pianoforte solo.

A febbraio ha diretto Marco Carta e Arisa al Festival di Sanremo ed è stata la prima donna che, a soli 24 anni, ha vinto il Festival di Sanremo in entrambe le categorie nella stessa edizione, ora Federica Fornabaio pubblica il suo primo disco per pianoforte solo e mostra il suo talento di compositrice e musicista.

Prodotto da Bruno Santori per Timanfaya, “Federica Fornabaio”, il suo omonimo album, esce venerdì 18 settembre per Warner Music e contiene 11 tracce tra composizioni originali e due omaggi a Ryuichi Sakamoto e a Yann Tiersen (in esclusiva per il download digitale sono presenti altre 3 composizioni).

L’album “Federica Fornabaio” è una sorta di diario intimo della compositrice dove le emozioni e le note corrono veloci. Tutti i brani testimoniano le doti della giovane Federica, capace di spaziare con impronta classica e accenti pop dalla forte emotività di alcune tracce, alle sonorità più agitate, proponendo anche divagazioni musicali nella contaminazione tra culture occidentali e orientali e nella versione pianistica della bossanova.

Questa la track-list dell’album: “Il giorno più bello”; “Ora, Domani, Mai più”; “OrienTango”; “Sunderland”; “Coffee & Cigarette”; “Nevrasténja”; “L’ossessione del mare”; “Dreamin’Lady”; “Ricordi in fuga”; “Le valse d’Amélie (Yann Tiersen); “Merry Christmas Mr Lawrence” (Sakamoto).

Nata ad Andria (Bari) l’8 marzo 1985, Federica Fornabaio ha iniziato a studiare pianoforte in seconda elementare: a 6 anni ha chiesto a papà Mimmo e a mamma Ninì di essere iscritta alla scuola di musica Chopin di Andria. Dopo corsi internazionali di perfezionamento e concorsi di pianoforte Federica prosegue gli studi musicali da privatista sostenendo gli esami al conservatorio di Bari e di Foggia. Tre anni fa partecipa ad uno stage di musica da film a Roma e suona davanti a Ludovico Einaudi e a Giuseppe Piccioni che, manifestando la loro approvazione per l’esecuzione, si chiedono da quale colonna sonora venisse quel brano, in realtà era il suo primo inedito composto a solo 17 anni “Ricordi in fuga”, contenuto nell’album.

Il percorso artistico e il talento naturale di Federica si sviluppano anche nel sorprendente e ambizioso progetto Lafè du Cafè ispirato al teatro Canzone di Giorgi Gaber nel quale collabora con l’attrice teatrale Laura Seragusa.

Il talento della giovane compositrice e pianista non si esprime solo in musica: Federica si diletta anche nella fotografia, è un’eccellente disegnatrice e promette bene come stylist, è appassionata di moda oltre ad essere un’artista ai fornelli.

Scroll To Top