Festa del Cinema di Roma 2017, il programma

La Festa del Cinema della Capitale italiana ha rivelato oggi i suoi assi, nel corso della conferenza stampa di presentazione del programma della 12° edizione. Confermati gli annunci delle settimane scorse su gli incontri con i grandi nomi del cinema italiano e internazionale.
Il programma dell’edizione 2017 prevede oltre 40 film in Selezione Ufficiale fra i quali come ogni anno si assegnerà il Premio del Pubblico sponsorizzato da BNL, di cui 3 in collaborazione con la sezione autonoma per ragazzi Alice nella Città (che ha annunciato il programma la settimana scorsa). Fra le altre sezioni presentate compaiono “Tutti ne parlano” (6 film che hanno fatto particolare clamore ai festival internazionali), 4 Eventi speciali dedicati a alcuni degli ospiti, 4 pre-aperture italiane, 11 documentari della sezione “Riflessi“, 4 Restauri, la retrospettiva sul cinema italiano “La scuola italiana” (12 classici italiani di ogni genere dagli anni ’40 ai ’70) e “I film della nostra vita” (7 pilastri americani del genere musical scelti dai selezionatori della Festa).

Film d’apertura, come annunciato, sarà “Hostiles” di Scott Cooper, mentre il film di chiusura sarà l’italiano “The Place” di Paolo Genovese.

La Festa si svolgerà all’Auditorium Parco della Musica e in tante altre sale e location della città di Roma dal 26 ottobre al 5 novembre 2017.

SELEZIONE UFFICIALE

  • Abracadabra“, di Pablo Berger (Spagna, Francia, Belgio, 2017, 96’)
  • Borg McEnroe“, di Janus Metz (Svezia, Danimarca, Finlandia, 2017, 100’)
  • C’est la vie!” (“Le sens de la fête“) (“Prendila come viene“), di Eric Toledano, Olivier Nakache (Francia, 2017, 117’)
  • Cabros de mierda“, di Gonzalo Justiniano (Cile, 2017, 118’)
  • Cuernavaca“, di Alejandro Andrade Pease (Messico, 2017, 90’)
  • Detroit“, di Kathryn Bigelow (Stati Uniti, 2017, 142’)
  • Ferrari: Race to Immortality” (“Ferrari: un mito immortale“), di Daryl Goodrich (Regno Unito, 2017, 91’ (DOC))
  • Hikari” (“And Then There Was Light“), di Tatsushi Omori (Giappone, 2017, 138’)
  • Hostiles“, di Scott Cooper (Stati Uniti, 2017, 127’)
  • I, Tonya“, di Craig Gillespie (Stati Uniti, 2017, 121’)
  • In Blue“, di Jaap van Heusden (Paesi Bassi, 2017, 102’)
  • Kanojo ga sono na wo shiranai toritachi” (“Birds without Names“), di Kazuya Shiraishi (Giappone, 2017, 123’)
  • Křižáček” (“Little Crusader“), di Václav Kadrnka (Repubblica Ceca, Slovacchia, Italia, 2017, 90’)
  • La vida y nada más” (“Life & Nothing More“), di Antonio Méndez Esparza (Spagna, Stati Uniti, 2017, 110’)
  • Last Flag Flying“, di Richard Linklater (Stati Uniti, 2017, 125’)
  • Logan Lucky“, di Steven Soderbergh (Stati Uniti, 2017, 119’)
  • Los Adioses” (“The Eternal Feminine“), di Natalia Beristain (Messico, 2017, 85’)
  • Love Means Zero“, di Jason Kohn (Stati Uniti, 2017, 90’ (DOC))
  • Mademoiselle Paradis“, di Barbara Albert (Austria, Germania, 2017, 97’)
  • Maria by Callas, in Her Own Words“, di Tom Volf (Francia, 2017, 95’ (DOC))
  • Mon garçon” (“My Son“), di Christian Carion (Francia, 2017, 84’)
  • Mudbound“, di Dee Rees (Stati Uniti, 2017, 134’)
  • Nadie nos mira” (“Nobody’s Watching“), di Julia Solomonoff (Argentina, Colombia, Brasile, Stati Uniti, 2017, 102’)
  • Nysferatu – Symphony of a Century“, di Andrea Mastrovito (Stati Uniti, 2017, 67’ (ANIMAZIONE))
  • O filme da minha vida” (“A Movie Life“), di Selton Mello (Brasile, 2017, 113’)
  • One of these Days“, di Nadim Tabet (Libano, 2017, 80’)
  • Prendre le large” (“Catch the Wind“), di Gaël Morel (Francia, 2017, 103’)
  • Scotty and the Secret History of Hollywood“, di Matt Tyrnauer (Stati Uniti, 2017, 98’ (DOC))
  • Skyggenes Dal” (“Valley Of Shadows“), di Jonas Matzow Gulbrandsen (Norvegia, 2017, 91’)
  • Spielberg“, di Susan Lacy (Stati Uniti, 2017, 147’ (DOC))
  • Stronger“, di David Gordon Green (Stati Uniti, 2017, 119’)
  • The Hungry“, di Bornila Chatterjee (India, Regno Unito, 2017, 100’)
  • The Only Living Boy in New York“, di Marc Webb (Stati Uniti, 2017, 89’)
  • Tormentero“, di Rubén Imaz (Messico, Colombia, Repubblica Dominicana, 2017, 80’)
  • Tous nous sépare“, di Thierry Klifa (Francia, 2017, 98’)
  • Trouble no more“, di Jennifer Lebeau (Stati Uniti, 2017, 59’ (DOC))
  • Una questione privata“, di Paolo Taviani, Vittorio Taviani (Italia, Francia, 2017, 84’)
  • Who we are now“, di Matthew Newton (Stati Uniti, 2017, 99’)
  • The Breadwinner“, di Nora Twomey (Irlanda, Canada, Lussemburgo, 2017, 93’ (ANIMAZIONE))
  • Mazinga Z Infinity“, di Junji Shimizu (Giappone, 2017, 95’ (ANIMAZIONE))
  • Saturday Church“, di Damon Cardasis (Stati Uniti, 2017, 82’)

in collaborazione con “Alice nella Città”:

  • The Breadwinner“, di Nora Twomey (Irlanda, Canada, Lussemburgo, 2017, 93’ (ANIMAZIONE))
  • Mazinga Z Infinity“, di Junji Shimizu (Giappone, 2017, 95’ (ANIMAZIONE))
  • Saturday Church“, di Damon Cardasis (Stati Uniti, 2017, 82’)

 

TUTTI NE PARLANO

  • Hostages“, di Rezo Gigineishvili (Georgia, Polonia, Russia, 2017, 104’)
  • Insyriated“, di Philippe Van Leeuw (Belgio, Francia, Libano, 2017, 85’)
  • The Party“, di Sally Potter (Regno Unito, 2017, 71’)
  • Une prière avant l’aube” (“A Prayer Before Dawn“), di Jean-Stéphane Sauvaire (Francia, Regno Unito, 2017, 117’)
  • Promised Land“, di Eugene Jarecki (Stati Uniti, Germania, 2017, 117’ (DOC))
  • Babylon Berlin“, di Tom Tykwer, Henk Handloegten, Achim von Borries (Germania, Episodi 1 e 2, 2×45’ (TV))

 

EVENTI SPECIALI

  • The Place“, di Paolo Genovese (Italia, 2017, 105’)
  • McKellen – Playing the Part“, di Joe Stephenson (Regno Unito, 2017, 96’ (DOC))
  • Sea Sorrow“, di Vanessa Redgrave (Regno Unito, 2016, 74’ (DOC))
  • Da’Wah“, di Italo Spinelli (Indonesia, 2017, 64’)
  • Nysferatu – Symphony of a Century“, di Andrea Mastrovito (Stati Uniti, 2017, 67’ (ANIMAZIONE))
  • Spielberg“, di Susan Lacy (Stati Uniti, 2017, 147’ (DOC))

 

PRE-APERTURE

  • Terapia di coppia per amanti“, di Alessio Maria Federici (Italia, 2017, 97’)
  • La ragazza nella nebbia“, di Donato Carrisi (Italia, 2017, 127’)
  • The Italian Jobs: Paramount Pictures e l’Italia“, di Marco Spagnoli (Italia, 2017, 72’ (DOC))
  • Moravia Off“, di Luca Lancise (Italia, 2017, 75’ (DOC))

 

festa_del_cinema_roma_2017_programma

Scroll To Top