Festa del Cinema di Roma 2015 — Céline Sciamma e Paul Weitz tra gli ospiti di Alice nella Città

Si completa il programma di Alice nella Città, la sezione autonoma e parallela della Festa del Cinema di Roma (16 – 24 ottobre 2015) dedicata al cinema per ragazzi.

Partiamo dalle Masterclass: lunedì 19 ottobre alle ore 16:30 incontrerà il pubblico presso Casa Alice la regista francese Céline Sciamma (“Naissance des Pieuvres”, “Tomboy” e il recente  “Diamante nero – Bande de filles” che vediamo nella foto in alto), mentre venerdì 23 ottobre alle ore 16.30 sarà la volta di Paul Weitz, che presenterà il suo nuovo film “Grandma” con Lili Tomlin, Julia Garner e Marcia Gay Harden.

Alice nella Città proporrà inoltre una sottosezione realizzata in collaborazione con Il Kino: cortometraggi (“Quasi eroi” e “Se avessi le parole” di Giovanni Piperno, “Il potere dell’oro rosso” di Fabrizio Minnella, “Il miracolo” di Fabio Mollo e “Il tema di Jamil” di Massimo Wertmüller), mediometraggi (“Uno, nessuno” realizzato dagli allievi della Scuola d’Arte Cinematografica “Gianmaria Volontè” con la supervisione di Daniele Vicari, Paolo Giovannucci e Imogen Kusch, e “Al centro del cinema”, progetto di diploma di un gruppo di studenti del Centro Sperimentale di Cinematografia) e lungometraggi (tre opere prime: “Solo per il weekend” di Gianfranco Gaioni, “The Answer” di Ludovico Fremont e il documentario “Too much stress from my heart” di Ludovica Lirosi).

In più, Alice nella Città svela l’elenco completo degli ospiti confermati:

Paul Weitz (“Grandma”), Mark Osborne e le voci italiane del film (“Il Piccolo Principe”), Denize Gamze Ergüven (“Mustang”), Pascal Plisson e Marie Tauzia (“Le Grand Jour”), Christian Duguay, Félix Bossuet, Thierry Neuvic (“Belle e Sebastien – L’avventura continua”), Paul Webster, produttore (“PAN- Viaggio sull’isola che non c’è”), Philippe Claudel (“A Childhood”), Alex Lawther e Andrew Steggall (“Departure)”, Theresa von Eltz, Jella Haase, Clemens Schick (“Four Kings”), Janet Grillo (“Jack of the Red Hearts”), Henrik Martin Dahlsbakken (“Returning Home”), Laurie Weltz e India Ennenga (“Scout”);

Federico Cruciani e Paolo Briguglia (“Il bambino di vetro”), Michel Fuzellier, Babak Payami, Franco Serra (“Iqbal: i bambini senza paura”), Alessio Lauria, Michele Alhaique, Valeria Bilello, Riccardo De Filippis e Claudio Gioè (“Monitor”), Julia Kowalski (“Raging Rose”), Haider Rashid, Clementino, Danno, Tormento (“Street Opera”), Govinda Angulo e Narayana Angulo e la produttrice Izabella Tzenkowa (“The Wolfpack”), Federico Clapis, Favij, Leonardo De Carli e Zoda (“Game Therapy”);

Alessandro Roja, Matilde Gioli, Stefano Fresi, Jake La Furia, Francesca Inaudi, Marina Rocco e Pia Engleberth (“Solo per il weekend”), Ludovico Fremont (“The Answer”), Ludovica Lirosi (“Too much stress from my heart”) Costanza Quatriglio (“The Zero Hunger Challenge)”, Massimo Wertmuller (“Il tema di Jamil”), Daniele Vicari, Paolo Giovannucci e Imogen Kusch (“Uno , Nessuno”);

Céline Sciamma, The Pills, Sara Serraiocco, Camilla Nesbitt, Fabio Mollo, Giovanni Veronesi, Michele Riondino (membri della giuria Premio Camera d’Oro Taodue che sarà assegnato alla miglior opera prima).

Fonte: Comunicato

Scroll To Top