Festa del Cinema di Roma 2015 — il programma di Alice nella Città

È stato presentato ieri il programma della XIII edizione di Alice nella città, la sezione autonoma e parallela della Festa del Cinema di Roma dedicata alle giovani generazioni e alle famiglie, che si terrà dal 16 al 24 ottobre 2015.

Alice nella Città proporrà 13 opere nel Concorso Young Adult, 3 film Fuori Concorso e 4 eventi speciali, programmati all’interno degli spazi dell’Auditorium Parco della Musica. I 10 film della sezione Alice/Panorama, programma espanso di Alice nella città che include film che affrontano i temi dell’adolescenza con un linguaggio più adulto,  sarà il Cinema Avorio, una delle sale storiche della città riaperta per l’occasione. Nel quartiere Pigneto di Roma, inoltre, verrà creato un vero e proprio “distretto del cinema”, che programmerà sia i 10 film di Alice/Panorama che le repliche di Alice e della Festa del Cinema presso il Nuovo Cinema Aquila.

«Il cinema è certamente la più popolare delle arti, per la sua capacità di appassionare le masse e di parlare a sensibilità e a culture diverse» ha detto l’Assessore alla Cultura e allo Sport Giovanna Marinelli. «Alice nella città quest’anno conferma la qualità della sua offerta rivolgendosi a un pubblico ancora più vasto che include bambini, ragazzi e adulti, e radicandosi in uno dei quartieri più multiculturali di Roma».

Una giuria, composta da 22 ragazzi e ragazze tra i 15 e i 18 anni, dovrà giudicare i 13 film in concorso. Vediamoli nel dettaglio:

Departure” dell’inglese Andrew Steggall è un racconto di formazione interpretato da Alex Lawther (il giovane Alan Turing in “The imitation Game”);

Mustang“, storia di cinque sorelle rimaste orfane, è diretto della giovane regista turca Deniz Gamze Ergüven ed è stato presentato con successo alla Quinzine des réalisateurs all’ultimo Festival di Cannes e candidato dalla Francia come miglior film straniero agli Oscar;

Returning Home” del norvegese Henrik Martin Dahlsbakken racconta di due giovani fratelli alla ricerca del padre;

Scout” di Laurie Weltz, con India Ennenga, James Frecheville, Nikki Reed (the Twilight Saga) Tim Guinee, Shelley Hennig, Danny Glover, racconta del viaggio attraverso il Texas di una ragazzina ribelle e un giovane suicida, alla ricerca della sorella minore della ragazza;

Grandma“, commedia scritta e diretta dal regista di “About a Boy” Paul Weitz, racconta la storia di Elle, un poetessa lesbica che deve far fronte alla recente scomparsa della sua compagna di vita, e del viaggio che intraprende con la problematica nipote;

Jack of the Red Hearts” dell’americana Janet Grillo racconta di una ragazzina cresciuta in strada, che riesce, con un raggiro, ad ottenere un impiego come assistente di una bambina autistica;

The Big Day” del documentarista francese Pascal Plisson, reduce dal successo di “Vado a Scuola”, documenta le storie del successo di quattro bambini in diverse parti del mondo, che lottano per avere una vita migliore;

Microbe & Gasoline“, nuovo film di Michel Gondry (“Eternal Sunshine of the Spotless Mind”, “L’arte del sogno”) è la surreale storia di due adolescenti che intraprendono un viaggio attraverso la campagna francese su un veicolo da loro assemblato;

 “A Childhood” di Philippe Claudel, presentato in collaborazione con la Festa del Cinema di Roma, è il racconto dell’estate di un ragazzino di 13 anni, costretto dalle circostante a crescere velocemente;

The New Classmate” di Ash-winy Iyer Tiwari, rappresenta l’India con la vicenda di una coraggiosa madre che decide di tornare a scuola con la figlia, per convincerla a non lasciare gli studi;

Four Kings” della regista tedesca Theresa von Eltz, racconta di quattro ragazzi che si ritrovano a trascorrere il Natale in un istituto psichiatrico;

Il bambino di vetro” dell’esordiente Federico Cruciani, infine, rappresenta l’Italia affrontando la tematica del rapporto padre-figlio con un film tratto dal libro “Figlio di Vetro” di Giacomo Cacciatore.

Il 13° film di concorso, in collaborazione con la Festa del Cinema di Roma, verrà annunciato nei prossimi giorni.

Per la sezione Alice/Panorama, invece, verranno proiettati al cinema Avorio “The Wolfpack” di Crystal Moselle, “Street Opera” di Haider Rashid, “Raging Rose” di Julia Kowalski, “Long Way North” di Rémi Chayé, “Sleeping Giant” di Andrew Cividino (presentato con successo alla Semaine de la Critique a Cannes e al Festival di Toronto), “Closet monster” di Stephen Dunn, “The Boy and the Beast” del Maestro Mamoru Hosoda (“Summer words”, “Wolf children”), “Alias Maria” di Josè luis Regules e “The New Kid” di Rudi Rosenberg.

Tra gli altri film fuori concorso, saranno presentanti “Belle e Sebastien – l’avventura continua” di Christian Duguay, l’adattamento cinematografico de “Il piccolo principe” diretto da Mark Osborne (“Kung Fu Panda”) e il film d’animazione italo-francese “Iqbal: bambini senza paura“, realizzato con la tecnica mista 3D e scenografie disegnate, diretto da Michel Fuzellier e Babak Payami.

Infine, domenica 18 ottbre sarà proiettato, in anteprima italiana come evento speciale “Pan – Viaggio sull’isola che non c’è” di Joe Wright, con Hugh Jackman, Amanda Seyfried e Rooney Mara, mentre il 21 settembre sarà la volta dell’anteprima di “Game Therapy“, action-fantasy diretto da Ryan Travis.

Come film di chiusura infine, dopo la premiazione, verrà proiettata la versione restaurata digitale 2 k di “Alice nelle città” di Wim Wenders (1973).

Per le informazioni si rimanda al sito ufficiale di Alice nella Città.

Fonte: comunicato

Scroll To Top