Festival delle Colline: Up Patriots to Arts!

Torna anche quest’anno il Festival delle Colline, che si terrà dal 3 al 31 luglio nei comuni di Poggio a Caiano, Prato, Carmignano, Montemurlo,Vaiano,Vernio.

Up Patriots to Arms! Gridava Franco Battiato diversi anni fa… Ma la nostra indole pacifista ci spinge verso un altro slogan: “Alle arti patrioti!”.
Lo si dice in continuazione ma nella sostanza non si vede poi molto: l’arte e la cultura sono le nostre armi migliori per vincere una guerra estenuante contro la perdita dei valori fondamentali della nostra esistenza, della nostra economia, dello sviluppo sostenibile del nostro Paese.

Ci sono molti “guerriglieri” della cultura, della musica, delle arti che quotidianamente si impegnano a ricordarci tutto questo.
Il Festival delle Colline in tempo di crisi non perde la propria identità, cercando, come sempre di offrire un cartellone di alta qualità musicale, il più possibile originale e con il desiderio di mettere in scena nuove, piccole, produzioni.

Come la prima nazionale di “Il bene di parte” a firma di Rosaria Parretti, virtuosa autrice radiofonica e televisiva (già al fianco di Bollani nel “Dottor Djembèe” e di Neri Marcorè in “Neripoppins”), un monologo per voce e chitarra sulla differenza fra patrimonio culturale e Disneyland dell’arte che ha come protagonista il cantautore Peppe Voltarelli.

C’è chi si è salvato grazie a Bach, come lo straordinario pianista Ramin Bahrami, chi con la musica ha accompagnato alcuni dei migliori film del cinema italiano, come Teho Teardo, e un gruppo franco-americano-olandese-portoghese-novergese che fa base a Shangai, The Word.

Pur non perdendo la propria vocazione internazionale, il Festival pone una particolare attenzione sulle produzioni toscane: i fiorentini Camillocromo, la meravigliosa voce di Ginevra di Marco, il giovane Alberto Mariotti aka King of the Opera (considerato da molti il miglior disco indie dell’anno). E ancora, lo spettacolo “C’era una volta in Italia” di Fabrizio Checcacci e Cosimo Zannelli e il party-concerto del Collettivo Snellimberg con la Band del Brasiliano.
La Toscana si conferma fucina di talenti combattenti. Tutti abili arruolati al Festival delle Colline!

PROGRAMMA

3 LUGLIO
Chiesa di Bonistallo, Poggio a Caiano / 5€
KING OF THE OPERA

10 LUGLIO
Corte delle Sculture, Biblioteca Lazzerini – prato / 8€
RAMIN BAHRAMI

11 LUGLIO
Vila Giamari, Montemurlo / 5€
THE WORD
Funk Soul Rap from France to China

16 LUGLIO
PROD. Festival delle Coline / prima nazionale
Corte delle Sculture, Biblioteca Lazzerini – Prato / 5€
IL BENE DI PARTE
Di ROSARIA PARRETTI con PEPPE VOLTARELLI

19 LUGLIO
vila medicea, pogio a caiano / 8€
GINEVRA DI MARCO
e LE MONDINE DI NOVI

23 LUGLIO
NinfeO, Vila Il Mulinaccio, Vaiano / 8€
La parmigiana
e la rivoluzione live
Con DONPASTA, RAFFAELE CASARANO
e MARCO BARDOSCIA

24 LUGLIO
Roca di Carmignano / 5€
TEHO TEARDO
music, film. music

25 LUGLIO
cortile Museo Sofici, Pogio a Caiano / 3€
C’ERA UNA VOLTA IN ITALIA
I grandi autori della musica italiana
e il grande cinema raccontano

28 LUGLIO
parco dell’albereta, mercatale di vernio / ingresso libero
CAMILLOCROMO
MUSICA PER CIARLATANI, BALLERINE E TABARIN

31 LUGLIO
Museo Pecci – Prato / ingresso libero
la band del brasiliano
COLLETTIVO SNELLIMBERG
THE PARTY
Una festa dedicata a Carlo Monni

INIZIO SPETTACOLI 21.30
INFO E PRENOTAZIONE BIGLIETI: 0574 531828
www.festivaldellecolline.com

Fonte: Comunicato

Scroll To Top