Festival di Locarno, i vincitori

Si è conclusa nel fine settimana la 67esima edizione del Festival del Film di Locarno (6 – 16 agosto) diretta da Carlo Chatrian.

Il Pardo d’Oro al miglior film del concorso internazionale va a “From What Is Before” (“Mula sa kung ano ang noon”) di Lav Diaz (Filippine), il Premio speciale della giuria a “Listen Up Philip” di Alex Ross Perry (Stati Uniti) e il Pardo per la miglior regia a Pedro Costa per “Cavalo Dinheiro” (Portogallo).

Ariane Labed e Artem Bystrov vincono come migliori attori, rispettivamente per “Fidelio, l’odyssée d’Alice” di Lucie Borleteau (Francia) e “The Fool” (“Durak”) di Yury Bykov (Russia). Menzione speciale, infine, a “Ventos de agosto” di Gabriel Mascaro (Brasile).

Il Pardo d’Oro della sezione Cineasti del presente è stato invece assegnato a “Navajazo” di Ricardo Silva (Messico), il Premio speciale della giuria a “Los Hongos” di Oscar Ruiz Navia (Colombia/Francia/Argentina/Germania) e il Premio per il miglior regista emergente a Simone Rapisarda Casanova per “La creazione di significato” (Canada/Italia). Menzione speciale a “Un jeune poete” di Damien Manivel (Francia).

«Undici giorni di emozioni, tra grandi ospiti e film che hanno saputo raccontare il mondo e l’uomo che lo abita. Anche la 67esima edizione del Festival del Film di Locarno, nonostante un tempo non sempre clemente, è stata salutata da un pubblico in crescita e da incontri che hanno prolungato il piacere delle visioni. Saluto e ringrazio i registi, gli attori e i testimoni che hanno fatto di Locarno un vero crocevia di idee e di esperienze», commenta il direttore artistico Carlo Chatrian.

Fonte: pardolive.ch

Scroll To Top