Festival di Locarno, Pardo alla carriera a Jean-Pierre Léaud

La 67esima edizione del Festival del Film Locarnodi cui ieri è stato svelato il programma — assegnerà un Pardo alla carriera a Jean-Pierre Léaud.

«Del grande attore francese Jean-Pierre Léaud, simbolo della Nouvelle Vague, abbiamo visto tutto, dall’adolescenza all’età matura, perché i grandi ritratti cinematografici, di cui lui è stato protagonista, l’hanno rincorso nel tempo», scrive Lorenzo Buccella, membro del team editoriale del Festival.

Attore prediletto di François Truffaut, Léaud ha esordito a quattordici anni in “I quattrocento colpi” come indimenticabile Antoine Doinel, personaggio ripreso successivamente in “Baci rubati” (1968), “Non drammatizziamo… è solo questione di corna” (1970) e “L’amore fugge” (1978).

Il suo percorso artistico comprende però, continua Buccella, comprende «anche una corposa collaborazione con Jean-Luc Godard (nel 1966 vince l’Orso d’argento come migliore attore alla Berlinale per “Masculin, féminin”) e con tanti altri cineasti, rimasti influenzati dalle vibrazioni lunghe dell’esperienza della Nouvelle Vague».

Il Festival di Locarno si svolgerà dal 6 al 16 agosto. Il film di apertura sarà “Lucy” di Luc Besson.

Fonte: pardolive.ch

Scroll To Top