Festival “Suona Francese”: Sabato 1 giugno arriva Maalouf

ANTEPRIMA BARI IN JAZZ
Teatro Petruzzelli
Bari
ore 21.30

Ingresso libero

Il trombettista e compositore libanese, Ibrahim Maalouf, si contraddistingue da sempre per uno stile capace di fondere le basi della tradizione jazzistica alle influenze della musica mediorientale. Con l’uscita del suo terzo disco – Diagnostic – forte di un successo internazionale, Maalouf si presenta in Italia, in esclusiva al Bari in jazz (unica data italiana del suo tour internazionale), con una delle sue formazioni più ricercate.

“Diagnostic”, uscito nel 2011, segna il terzo e ultimo capitolo del trittico musicale che Ibrahim Maalouf ha iniziato nel 2007, con il suo primo album Diasporas, per poi continuare con Diachronism (2009). Molto di più che una prosecuzione, questo nuovo lavoro è il risultato di una ricerca nel gioco di armonie, delle dinamiche tonali e ritmiche, e delle connivenze insospettabili che esistono tra differenti stili musicali: dalle maggiori influenze balcaniche, alla batucadas brasiliana, dal latina jazz a, addirittura, richiami di heavy metal. Ma Diagnostic è soprattutto l’opera più personale di Maalouf: una sorta di colonna sonora originale in cui il trombettista ha messo in scena – con notevoli poteri di suggestione – la vita affettiva di un musicista che ha sempre visto la propria forma d’arte come una terapia, con tutto ciò che tale scelta comporta in termini di sincerità e di abbandono.

Scroll To Top