Finisce sul web e Jackman si infuria

“È come mostrare una Ferrari senza vernice”, è questo l’esempio che riporta l’attore australiano Hugh Jackman per far capire l’amarezza che gli ha provocato sapere “X-Men Origins: Wolverine” sul web un mese prima dell’uscita.

Secondo e prime stime, una versione incompleta della pellicola è stata scaricata 100.000 volte da un sito di file-sharing.

Sulla questione indaga anche l’FBI.

Il sito della Bbc riporta la delusione di Jackman, protagonista dell’opera, che parla di un “reato grave” che gli ha “spezzato il cuore”.

Scroll To Top