“Fosforo”: il secondo album di Matteo Fiorino

È uscito il 6 gennaio “Fosforo”, l’album di Matteo Fiorino per Phonarchia Dischi.

Perchè seguire le logiche di mercato? L’artista di La Spezia, per chiudere in bellezza le feste, regala ai suoi fan il suo secondo lavoro. “Fosforo” nasce da una profonda riflessione sulla vita. A partire dal nome, che in greco significa “portatore di luce”. Ad ogni azione corrisponde una conseguenza, ma questa non sempre arriva subito: può sopraggiungere in qualsiasi momento, ma sempre in maniera lampante, come un fulmine. È questa attesa la protagonista del lavoro, che più che altro diventa un vero e proprio viaggio: nove sono le tappe, tante quante le canzoni che lo compongono, che mettono in risalto anche la maggiore maturità e consapevolezza con cui Fiorino riesce oggi ad affrontare temi come l’amicizia, l’amore, la morte.

Ci pensa l’artwork, realizzato da Giacomo Laser, a rendere il concetto ancora più chiaro: è rappresentato un dialogo tra la natura viva e quella morta, ad indicare la caducità della vita.

Scroll To Top