FuoriLuogo Festival: A San Damiano d’Asti dal 13 al 15 giugno

Anche quest’anno torna il FuoriLuogo Festival, organizzato dall’associazione culturale Officine Carabà, un evento all’insegna della multiculturalità e con un programma di respiro internazionale che attinge dai “salotti buoni” della migliore letteratura, arte e musica europea. Le date sono quelle del 13 – 14 – 15 giugno 2014, per una tre giorni a ingresso gratuito nella splendida cornice del borgo medioevale di San Damiano d’Asti, che come di consueto sarà trasformato per l’occasione in una vera e propria cittadella dell’arte, per un’esperienza a 360 gradi con eventi e mostre che si snoderanno per le sue vie e piazze.

Tra gli ospiti musicali diverse band e artisti di riferimento a livello internazionale che porteranno sul palco del FuoriLuogo le atmosfere e il sound dei migliori club europei. Il primo nome è quello di Y’akoto, giovane cantante tedesca di origini ghanesi, già un caso in Germania, Francia e in molti altri Paesi. L’artista sta esplodendo come fenomeno globale con il singolo (in heavy rotation su tutte le radio italiane) “Without you”, tratto dal debutto “Babyblues”, in attesa del nuovo album in uscita nell’estate. Sul palco del FuoriLuogo Festival 2014 ci saranno anche i neozelandesi trapiantati a Londra The Veils. La indie rock band, che ha pubblicato nel 2013 il quarto album “Time Stays, We Go”, farà tappa a San Damiano nel corso del suo nuovo tour europeo: il loro nuovo disco vanta la produzione di Nick Launay (Yeah Yeah Yeahs, Nick Cave & The Bad Seeds) e Adam Greenspan, coadiuvati da Bill Price (Jesus & Mary Chain, Clash) al missaggio. Al FuoriLuogo 2014 la cantautrice irlandese Wallis Bird, che presenterà il suo recente album “Architect”: spesso paragonata dalla critica ad artiste del calibro di Ani Di Franco, Fiona Apple e Janis Joplin, la Bird è una performer di grande carisma oltre a essere diventata una icona gay in tutto il Regno Unito. Da ricordare infine la presenza di Foxhound e Green Like July, due delle giovani band italiane che più si stanno distinguendo nella ricerca di un sound che riesca a superare i confini nazionali.

Anche la sezione dedicata agli incontri pomeridiani sarà come di consueto ricchissima. Tra gli ospiti già confermati gli scrittori Giuseppe Culicchia, autore di diversi romanzi di grande successo, e Paul Lynch che è considerato l’autore irlandese del momento, la conduttrice di “Geo & Geo” Sveva Sagramola, gli scrittori norvegesi Erlend Loe, autore di culto in tutta Europa e per la prima volta in Italia e Johan Harstad che rappresenta un dei più importanti talenti della letteratura scandinava. Anche lei dalla Norvegia l’artista Ida Frosk, che con le sue opere di food art sta ricevendo moltissima attenzione in tutta Europa e anche nel nostro Paese. E proprio la Norvegia sarà il Paese ospite dell’edizione 2014 del FuoriLuogo Festival, raccogliendo il testimone che fu di Olanda e Irlanda lo scorso anno, con la presenza di diverse personalità legate al Paese scandinavo.

E poi un’importante serie d’incontri dedicata alle storie di sport in cui tre giornalisti di Sky Sport, Elena Pero, Francesco Pierantozzi e Nicola Roggero, dialogheranno con altrettanti atleti che verrano svelati nei prossimi giorni.

Per rendere il festival un’esperienza completa non mancherà un’offerta enogastronomica di primissimo livello, a partire dal “Fuori Menu” proposto ogni sera dalla Proloco di San Damiano, un viaggio culinario del tutto “fuori luogo” tra sapori che non ci si aspetterebbe mai di trovare da una Proloco su una piazza di paese. A completare l’offerta le zone “Asti Hour” – dove si potranno gustare cocktail a base di Asti Docg – e “Barbera Lounge”, dove ci si potrà lasciare guidare in un viaggio attraverso la barbera d’Asti d.o.c.g.

In tutto il borgo di San Damiano durante i tre giorni del festival sarà presente grazie a PlaceJam il free wi-fi, con alcune interessanti iniziative collegate tra cui una mostra che prendera forma durante il festival. Anche i più piccoli potranno trovarsi infine a loro agio nello spazio “Il vizio del gioco”, pensato appositamente per loro.

L’edizione 2014 comprende alcuni elementi che rappresentano una crescita anche sotto punti di vista che vanno oltre al contenuto, dall’accoglienza alla fruibilità della rassegna, dalle iniziative di carettere benefico al coinvolgimento delle scuole.

Già lo scorso anno le strutture ricettive della zona hanno registrato l’esaurimento delle camere a loro disposizione, ma la collaborazione con l’Atl di Asti che per l’edizione 2013 aveva proposto dei coupon riservati ai turisti che venivano a seguire il FuoriLuogo Festival, per l’edizione 2014 fa un passo in avanti e allarga la partnership a Booking Piemonte. Pertanto sarà possibile prenotare il proprio soggiorno o pernottamento, direttamente on-line e a una tariffa speciale legata al festival.

La consueta importanza che fin dalla prima edizione gli organizzatori hanno voluto dare al gruppo dei volontari sta evolvendo in un sempre maggiore coinvolgimento che sta portando alcuni di questi ragazzi a diventare parte integrante dell’organizzazione. A questo proposito una delle novità dell’edizione di quest’anno è rappresentata dal fatto che il FuoriLuogo Festival avrà una sua app per tablet e smartphone e che questa è stata interamente curata proprio da alcuni di essi.

Attraverso alcune iniziative e laboratori che ci saranno nei tre giorni del festival, come già avvenuto lo scorso anno ci sarà una campagna di sostegno al Canile Municipale di Asti. Ma per l’edizione di quest’anno è stata prevista anche un’altra iniziativa benifica a favore di Dynamo Camp al fine di poter donare una sedia a rotelle per i loro piccoli assistiti.

La sezione delle mostre sarà arricchita da quella che prenderà forma dal progetto intitolato Un troll nel trolley.rivolto alle scuole materne, elementari e medie di San Damiano d’Asti. Prendendo spunto dalla presenza degli artisti norvegesi al festival, è stato chiesto agli allievi di realizzare un’illustrazione che vedesse coinvolti i troll, creature tipiche dell’immaginario nordico, muoversi nel cotesto delle colline sandamianesi.

Quest’anno per la prima volta, nel libretto che racchiude il programma ufficiale del festival, abbiamo pensato di rivolgerci direttamente al pubblico, augurandogli che da quelle pagine possa nascere curiosità, perché pensiamo che sovente sia proprio grazie a quella che si finisce per ampliare i propri orizzonti. – raccontano gli organizzatori – L’abbiamo fatto perchè ci siamo resi conto di come poco per volta stiamo riuscendo a veicolare un aspetto a cui fin dall’inizio teniamo particolarmente: dare un’identità al FuoriLuogo Festival e fare in modo che questa arrivi, sia agli ospiti che alle persone che vi partecipano come spettatori, ancor prima di leggere il programma stesso. Cerchiamo sempre di offrire un programma curato per un pubblico trasversale, partendo dall’idea di portare in un paese della campagna astigiana un festival di stampo internazionale con concerti delle band che animano e affollano i miglior club europei.

Se a posteriori la prima edizione può essere letta come una sorta di episodio pilota e la seconda come un segnale di crescita coerente con i nostri obiettivi, desideriamo che quella di quest’anno sia una conferma che tracci il percorso da seguire per le prossime, rafforzandone e arricchendone proprio l’identità. E poi la solita impronta che caratterizza i contenuti: musicisti, scrittori, artisti e ospiti internazionali di ogni genere, alcuni di fama riconosciuta e altri forse meno noti al grande pubblico e con una certezza che accompagna le nostre intenzioni: è attraverso il contatto con nuovi linguaggi e l’ibridazione scaturita da viaggi inediti che si crea dialogo e crescita culturale.

Al festival parteciperanno musicisti di caratura internazionale, presenze fisse nei più importanti festival europei, con anteprime esclusive e prime esibizioni italiane; sarà possibile seguire incontri e dibattiti con esponenti di primo piano della letteratura, artisti, giornalisti e personaggi che riveleranno aspetti inediti della propria storia, senza tralasciare l’approfondimento di argomenti sensibili. Inoltre l’ormai abituale presenza di un Paese ospite, quest’anno sarà la Norvegia, che raccoglie l’eredità di Irlanda e Olanda, a far conoscere meglio la propria cultura. E non mancheranno i workshop e le attività per i bambini, oltre alla conferma del sostegno a iniziative benefiche. Il FuoriLuogo Festival vuole essere una combinazione di elementi: cultura come componente di noi stessi, luoghi che certamente meritano di essere visitati, un’accoglienza che sa di un caldo abbraccio. Questa è la nostra sfida e se passerete a trovarci ne farete parte anche voi. Benvenuti.”

Il programma completo:

13.06.2014- Y’AKOTO+Foxhound 

14.06.2014 – THE VEILS + Green Like July

15.06.2014- Wallis Bird

Scroll To Top