Futuro e distopie, la nuova retrospettiva del Torino Film Festival

«Come abbiamo immaginato il mondo del futuro? Grandi autori di ogni paese, film di genere, cult movies, bizzarri mockumentary per un viaggio nelle utopie (e soprattutto nelle distopie) messe in scena dal cinema»: così la direttrice Emanuela Martini presenta il tema della retrospettiva che il Torino Film Festival presenterà nell’ambito delle prossime due edizioni, nel 2015 e nel 2016.

La selezione «sarà dedicata agli scenari futuri, come sono stati immaginati dal cinema dagli anni 30 alle soglie del 2000; verranno presentati sia titoli imprescindibili per l’immaginario contemporaneo, sia opere di autori che si sono avvicinati solo occasionalmente all’argomento, sia film di genere, talvolta poco noti, spesso dimenticati, con particolare attenzione agli anni 60 e 70, che produssero una vera fioritura della science fiction distopica».

E come mostra l’immagine scelta dal TFF per annunciare la retrospettiva (vedi sopra), non potrà mancare “Blade Runner” di Ridley Scott, oltre a Stanely Kubrick, Jean-Luc Godard, François Truffaut, Alain Resnais, Marco Ferreri, Terry Gilliam, David Cronenberg e Kathryn Bigelow. La 33esima edizione del Torino Film Festival si svolgerà dal 20 al 28 novembre 2015.

Scroll To Top