Gibson: Sotto inchiesta

Grossi guai per la Gibson, la famosa azienda produttrice di chitarre usate dai grandi miti della musica.

L’FBI ha infatti aperto un’inchiesta (con tanto di perquisizione negli stabilimenti di Memphis e Nashville) accusando l’azienda di utilizzare per la costruzione delle chitarre legno importato illegalmente dall’India.

Un’accusa molto grave, considerato che, secondo l’inchiesta, il legno importato proverrebbe da alberi in via d’estinzione (mogano, ebano e palissandro), e quindi vietato negli Stati Uniti. La Gibson sta affermando con forza la sua innocenza, dichiarando di aver rispettato le leggi indiane per l’importazione del legno. Non resta che vedere chi avrà ragione.

Certo è che non è la prima volta che inchieste di questo tipo colpiscono la Gibson: nel 2009, l’azienda era stata perquisita con l’accusa di aver importato dal Madagascar del legno di rosa in via d’estinzione.

Scroll To Top