Gino Paoli, raccontato da Lucio Palazzo nel suo libro

Il giornalista Lucio Palazzo ha deciso di dar voce ai pensieri di Gino Paoli (oggi compie 80 anni), nel suo libro “I Semafori Rossi Non Sono Dio“, edito da Rai Eri in libreria. Tutto nasce da un’intervista che l’autore ha fatto a Gino Paoli durante un loro colloquio tenutosi al Salone del Libro di Torino.

Nel libro, Palazzo racconta la storia di un artista e non solo. Il testo ripercorre, infatti, anche quelli che furono gli anni della storia d’Italia dal 1960 ai tempi d’oggi. In particolare, Paoli rimembra i grandi autori della musica come De André, Tenco, Mina, Lucio Dalla. “I Semafori Rossi Non Sono Dio” offre, quindi, quella che è la visione di un periodo della storia di un grande cantautore, poeta e intellettuale. “La realtà da cui venne fuori “Il cielo in una stanza”,  spiega Paoli, “era simile a quella raccontata nei suoi film da Federico Fellini. Avevo più o meno 17 anni  ed ero affascinato dal mondo dei bordelli, che erano diversi da come li si può immaginare oggi; a volte usavo la
scolorina per correggere la carta d’identità e poterci entrare”.

Gino Paoli continua: “Quando ero giovane mi sentivo una sorta di ragazzo vecchio ed oggi sono un vecchio un po’ bambino. Dentro di me ho quello che Pascoli chiamava il fanciullino, quella parte bambina, ingenua, che mi fa guardare le cose in modo da poterle poi raccontare nelle canzoni, quell’istinto che mi spinge ad andare avanti nelle cose che faccio ancora oggi.  In realtà lo scorrere dell’età non è una cosa che mi interessi più di tanto, anche se vedo che intorno a me oggi è l’incubo di moltissima gente, compresi i miei coetanei. Io ho un’idea di me stesso fissa, come se avessi sempre 40 anni o giù di lì“.

Palazzo introduce il libro scrivendo: “Paoli è essenziale. Un poeta per sottrazione. Il suo racconto ha il sapore strutturato delle storie a cui non siamo più abituati. È questo forse che ci avvince alla trama della sua vita, quella fascinazione che s’è persa da quando vogliamo abituarci a pensare in 140 caratteri“.

 

Cogliamo l’occasione per fare i nostri più sentiti auguri a Gino Paoli per i suoi 80 anni.

 

Fonte: Comunicato Stampa

Scroll To Top