Golden Globes 2015 — Le interviste ai vincitori

Consegnati poche ore fa a Los Angeles i 72esimi Golden Globes della Hollywood Foreign Press Association (HFPA), ovvero l’associazione della stampa estera che lavora a Hollywood. A “Boyhood” di Richard Linklater vanno tre statuette: miglior film nella categoria drama, migliore regia e migliore attrice non protagonista Patricia Arquette. Miglior film comedy è “The Grand Budapest Hotel” di Wes Anderson (qui l’elenco completo dei vincitori e le foto dal red carpet).

Due statuette a “Birdman” di Alejandro González Iñárritu (migliore attore protagonista comedy Michael Keaton e migliore sceneggiatura) e a “La Teoria del Tutto“, il biopic di James Marsh dedicato a Stephen Hawking (migliore attore protagonista drama Eddie Redmayne e migliore colonna sonora di Jóhann Jóhannsson).

Di seguito i video delle interviste ai sei attori vincitori (protagonisti drama/comedy e non protagonisti), più quella a George Clooney a cui è stato assegnato il Cecil B. DeMille Award, realizzate nella sala stampa dei Golden Globes subito dopo la vittoria:

Julianne Moore – Migliore attrice protagonista (drama) per “Still Alice”

Amy Adams – Migliore attrice protagonista (comedy) per “Big Eyes”

Eddie Redmayne – Migliore attore protagonista (drama) per “La Teoria del Tutto”

Michael Keaton – Migliore attore protagonista (comedy) per “Birdman”

Patricia Arquette – Migliore attrice non protagonista per “Boyhood”

J.K. Simmons – Migliore attore non protagonista per “Whiplash”

George Clooney – Golden Globe Onorario Cecil B. DeMille Award

Fonte: Golden Globes YouTube Channel

Scroll To Top