Golden Globes 2015, le nomination

Sono state annunciate le nomination ai Golden Globes 2015, i premi assegnati dalla Hollywood Foreign Press Association (HFPA), ovvero l’associazione della stampa estera che lavora a Hollywood, alle migliori produzioni cinematografiche e televisive della stagione appena conclusa.

La particolarità dei Golden Globes è la suddivisione, spesso opinabile, tra drama (i film e le serie tv drammatiche) e comedy/musical (le commedie, i musical, i film il cui tono viene giudicato, in primis dagli studios che li propongono alla HFPA, più leggero e/o brillante rispetto ai drama canonici — l’anno scorso, ad esempio, “The Wolf of Wall Street” era comedy ma “Blue Jasmine” era drama).

Quest’anno abbiamo sette nomination per “Birdman” di Alejandro González Iñárritu (miglior film comedy, regia, Michael Keaton attore protagonista, Edward Norton e Emma Stone non protagonisti, più sceneggiatura e colonna sonora di Antonio Sanchez)

A seguire, con cinque, troviamo “Boyhood” di Richard Linklater (film drama, regia, sceneggiatura, Ethan Hawke e Patricia Arquette non protagonisti) e “The Imitation Game” di Morten Tyldum (film drama, sceneggiatura, Benedict Cumberbatch protagonista, Keira Knightley non protagonista e Alexandre Desplat per la colonna sonora).

Buon risultato anche per “L’amore bugiardo – Gone Girl” di David Fincher con quattro candidature (regia, Rosamund Pike attrice protagonista, Gillian Flynn sceneggiatura e Trent Reznor/Atticus Ross colonna sonora), come “The Grand Budapest Hotel” di Wes Anderson, “Selma” di Ava DuVernay e “La Teoria del Tutto” di James Marsh (qui la nostra intervista a Eddie Redmayne, tra i migliori attori).

Jessica Chastain, assente ieri tra le nomination dei SAG Awards, viene invece scelta dalla HFPA per il suo ruolo da non protagonista in “A Most Violent Year”. Per Jennifer Aniston quella ricevuta con “Cake” di Daniel Barnz, ancora inedito in Italia, è la prima nomination in campo cinematografico (ma nel 2003 aveva ricevuto un Golden Globe per l’amatissima serie tv “Friends”). E complimenti a Julianne Moore che conquista ben due candidature, come protagonista drama di “Still Alice” e come non protagonista di “Maps to the Stars”. Meryl Streep raggiunge infine quota 29 nomination ai globi d’oro nell’arco della sua carriera, dal 1979 (“Il Cacciatore”) a oggi (“Into the Woods”).

Ecco l’elenco delle nomination, svelate da Kate Beckinsale, Peter Krause, Paula Patton e Jeremy Piven.

Miglior film – Drama
Boyhood” di Richard Linklater
Foxcatcher” di Bennett Miller
The Imitation Game” di Morten Tyldum
“Selma” di Ava DuVernay
La Teoria del Tutto” di James Marsh

Miglior film – Musical/Comedy
Birdman” di Alejandro González Iñárritu
The Grand Budapest Hotel” di Wes Anderson
“Into the Woods” di Rob Marshall
Pride” di Matthew Warchus
“St. Vincent” di Theodore Melfi

Miglior regista
Wes Anderson per “The Grand Budapest Hotel”
Ava DuVernay per “Selma”
David Fincher per “L’amore bugiardo – Gone Girl
Alejandro González Iñárritu per “Birdman”
Richard Linklater per “Boyhood”

Migliore attore protagonista – Drama
Steve Carell per “Foxcatcher”
Benedict Cumberbatch per “The Imitation Game”
Jake Gyllenhaal per “Lo Sciacallo – Nightcrawler
David Oyelowo per “Selma”
Eddie Redmayne per “La Teoria del Tutto”

Migliore attore protagonista – Musical/Comedy
Ralph Fiennes per “The Grand Budapest Hotel”
Michael Keaton per “Birdman”
Bill Murray per “St. Vincent”
Joaquin Phoenix per “Vizio di forma – Inherent Vice”
Christoph Waltz per “Big Eyes

Migliore attrice protagonista – Drama
Jennifer Aniston per “Cake”
Felicity Jones per “La Teoria del Tutto”
Julianne Moore per “Still Alice
Rosamund Pike per “L’amore bugiardo – Gone Girl”
Reese Witherspoon per “Wild

Migliore attrice protagonista – Musical/Comedy
Amy Adams per “Big Eyes”
Emily Blunt per “Into the Woods”
Helen Mirren per “Amore, cucina e curry
Julianne Moore per “Maps to the Stars
Quvenzhané Wallis per “Annie”

Migliore attore non protagonista
Robert Duvall per “The Judge”
Ethan Hawke per “Boyhood”
Edward Norton per “Birdman”
Mark Ruffalo per “Foxcatcher”
J.K. Simmons per “Whiplash

Migliore attrice non protagonista
Patricia Arquette per “Boyhood”
Jessica Chastain per “A Most Violent Year”
Keira Knightley per “The Imitation Game”
Emma Stone per “Birdman”
Meryl Streep per “Into the Woods”

Miglior film d’animazione
Big Hero 6
“Il Libro della Vita”
Boxtrolls – Le Scatole Magiche
Dragon Trainer 2
The LEGO Movie

Miglior film in lingua straniera
“Turist” (“Force Majeure”)
“Viviane” (“Gett: The Trial of Viviane Amsalem”)
“Ida”
Leviathan
“Tangerines”

Migliore sceneggiatura
Wes Anderson per “The Grand Budapest Hotel”
Gillian Flynn per “L’amore bugiardo – Gone Girl”
Alejandro González Iñárritu, Nicolás Giacobone, Alexander Dinelaris, Armando Bo per “Birdman”
Richard Linklater per “Boyhood”
Graham Moore per “The Imitation Game”

Miglior colonna sonora
Alexandre Desplat per “The Imitation Game”
Yohan Yohanson per “La Teoria del Tutto”
Trent Reznor e Atticus Ross per “L’amore bugiardo – Gone Girl”
Antonio Sanchez per “Birdman”
Hans Zimmer per “Interstellar

Miglior canzone
“Big Eyes” da “Big Eyes” (Lana Del Ray)
“Glory” da “Selma” (John Legend, Common)
“Mercy Is” da “Noah” (Patti Smith, Lenny kaye)
“Opportunity” da Annie
“Yellow Flicker Beat” da “Hunger Games – Il Canto della Rivolta” (Lorde)

La cerimonia di premiazione dei 72esimi Golden Globes, presentata per la terza volta da Amy Poehler e Tina Fey, si terrà al Beverly Hilton Hotel di Los Angeles domenica 11 gennaio 2015.

La lista completa delle candidature, comprese le categorie televisive, è disponibile su goldenglobes.com

Scroll To Top