Golden Globes: Inside Llewyn Davis e la canzone (non) originale

Ieri la HFPA, l’associazione della stampa estera a Hollywood, ha annunciato le nomination dei 71esimi Golden Globes e nella cinquina della “Best Original Song” c’è anche “Please Mr. Kennedy” tratta da “Inside Llewyn Davis“, il film dei fratelli Coen che abbiamo visto al Torino Film Festival.

“Canzone originale” significa canzone scritta e composta (musica e parole) appositamente per il film nel quale viene utilizzata e nel caso di “Please Mr. Kennedy” la definizione appare impropria. I crediti del brano indicano infatti come autori Joel e Ethan Coen, Justin TimberlakeT Bone Burnett (produttore della soundtrack) ma anche Ed Rush e George Cromarty, un duo folk attivo negli anni 60 con il nome Goldcoast Singers, che nel 1962 incisero proprio “Please Mr. Kennedy” (ispirandosi a loro volta a un pezzo precedente firmato da Mickey Woods e a “Please Mr. Custer” di Larry Verne).

La versione compresa nel film, dice Ethan Coen, «è stata radicalmente riscritta» e il processo di continua manipolazione musicale da parte di artisti diversi fa parte della tradizione stessa del folk ma questo potrebbe non essere sufficiente per entrare, dopo i Golden Globes, anche nella shortlist degli Oscar (che mentre scriviamo non è ancora stata resa nota): l’Academy — ne avevamo parlato anche l’anno scorso — ha un regolamento molto rigido sul grado di originalità delle canzoni e delle colonne sonore ammesse in gara.

Intanto prendiamo nota: “Inside Llewyn Davis” uscirà in Italia il 20 febbraio prossimo con il titolo “A proposito di Davis” mentre la colonna sonora (consigliatissima, al di là dei regolamenti e dell’originalità) è già disponibile dal 12 novembre.

Fonte: The Wrap

Scroll To Top