Golia Awards: Il peggio del cinema italiano

Davide contro Golia: mentre vengono annunciate le candidature ai David di Donatello 2013, i cinefili italiani vengono invitati per la prima a votare per i Golia Awards, i premi destinati ai peggiori.

Tutte le info sulla pagina facebook

Ah Italia, terra dei premi.

Perché diciamolo, nel nostro paese un piccolo riconoscimento non si nega a nessuno. Non per niente il nostro cinema è uno dei più premiati al mondo. Da noi stessi.

Per nulla intimoriti dalla babele di targhe, statuette, insalatiere griffate, coppe, marcaurelii, leoni, cerase, adesivi, cestini e medaglie che affollano le vetrine dei nostri autori, abbiamo così pensato di aggiungere al mucchio l’unico premio che resta ancora da assegnare: quello al peggio della cinematografia nazionale.

Nasce così il Premio Golia, un riconoscimento due volte rivoluzionario. Perché è un premio che nessuno vorrà ricevere né ritirare, e perché è un premio che tenta di instillare nei nostri autori una qualità rarissima ma fondamentale per una dignitosa sopravvivenza: l’autoironia.

Il neorealismo è morto, Antonioni è morto, Fellini è morto e nemmeno noi stiamo un granchè bene. È ora di riderci un po’su.

Potete votare i vostri s-preferiti fino alla mattina del 12 maggio compilando la griglia in allegato e inviandola all’indirizzo goliawards@gmail.com

La votazione è rigorosamente anonima.

Concorrono ai Premi Golia tutti i film italiani usciti in Italia nel periodo 31 marzo 2012 – 26 aprile 2013, in almeno 5 città capozona, con una tenuta minima di 7 giorni con programmazione piena. Termine ultimo di uscita dei film nei circuiti commerciali 26 aprile 2013.

I finalisti del premio verranno comunicati nella giornata di domenica 12 maggio 2013.

Scroll To Top