La grande festa di Panico a Bologna dall’11 al 14 Aprile

Grande fermento in Panico Concerti. L’agenzia chiama a raccolta la città di Bologna dall’11 al 14 Aprile per festeggiare la sua recente fusione con Modernista. Per la prima volta dunque i due roster interagiranno tra loro in una prima e non ultima collaborazione per far scaturire nuova musica. La Grande Festa Di Panico avrà luogo in quattro differenti location per tutta la settimana con oltre venti concerti e svariate attività extra ancora in fase di lavorazione.

Il primo giorno, Mercoledì 11 aprile, il giornalista Pierfrancesco Pacoda intervisterà Flavio Giurato, al quale seguirà una sessione acustica. Lo stesso giorno presso la sede di Baumhaus verranno presentati tre artisti: da Tobjah, il quale suonerà alcuni brani tratti dal suo disco d’esordio solista “Casa, Finalmente”, alla palermitana Simona Norato che presenterà in anteprima alcuni pezzi del nuovo lavoro “Orde di Brave Figlie”; in chiusura si esibirà il monumento della musica indipendente Cesare Basile, prossimo ad esibirsi al prossimo Primavera Sound Festival di Barcellona. Il giorno dopo, 12 Aprile, si svolgeranno altri due grandi appuntamenti: In collaborazione con Efeso, tempio degli house-concert bolognesi, si esibiranno i Julie’s Harcuit in una inedita formazione da camera. Succesivamente al Mikalsa si esibiranno il producer napoletano K-Conjung , il gruppo underground italiani Maisie e Gioacchino Turù, artista outsider.

Gli ultimi due giorni, il 13 e 14 Aprile, all’interno del TPO ci saranno due grandi concerti. il 13 si esibirà il genio irriverente Pop X, esponente punk dell’indie italiano, gli stralunati Camillas, Makai e Angelo Sicurella, e il decadente glam Johann Sebastian Punk. Sabato 14 oltre la presentazione del nuovo album di Francesco De Leo in uscita per Bomba dischi, si assisterà ai live di Colombre, Altre di BGiovanni Succi trio, San Junipero di San Diego, Her Skin, Halfalib.

 

 

Scroll To Top