Guns ‘N’ Roses: A.A.A. Cercasi Axl disperatamente

Che se ne parli bene o che se ne parli male, purché se ne parli.

Questa parrebbe l’unica interpretazione dell’annuncio della Geffen, casa discografica dei Guns ‘N’ Roses, relativo alla latitanza del frontman Axl Rose da almeno un paio di settimane a questa parte. Pressappoco da quando l’album è nei negozi, e quindi sì, Mr. Rose sta marinando tutta la fase promozionale della sua (!) ultima fatica discografica, “Chinese Democracy”.
Il tutto ovviamente nella più completa preoccupazione dei collaboratori della band e dell’etichetta discografica, già di per sé allarmati dalle vendite del disco, buone ma non eclatanti come da attese, nonostante le tracce in streaming sul Myspace della band abbiano in effetti generato circa 8 milioni e mezzo di ascolti nei primi quattro giorni soltanto, e che cadono ancora più in disperazione constatando come i risultati commerciali potrebbero essere ben più che arrotondati dalla semplice apparizione del 46enne cantante americano.

Ma è noto che ogni rockstar ha i propri capricci. E magari, chissà che dopo 15 anni di assenza dalla ribalta Axl Rose non abbia semplicemente imparato a tenersi alla lontana dagli stressanti meccanismi dello show-biz.

Oppure no. Infatti, secondo alcune indiscrezioni, la sparizione di Rose non avrebbe nulla a che fa con una estemporanea indole ascetica dell’eccentrico frontman. Anzi: nei blog si vocifera che il cantante stia lavorando alla reunion della band nella sua formazione originale: Stevie Adler, Slash, Izzy Stradlin e Duff McKagan. A nutrire tali voci di corridoio, anche il mancato annuncio del nuovo cantante da parte dei Velvet Revolver.

Fonte: Corriere.it

URL Fonte: http://www.corriere.it

Scroll To Top