Guns ‘N’ Roses: Ritardo mal digerito a Dublino

Dopo essere arrivati in ritardo di un’ora in Gran Bretagna, sia a Reading sia a Leeds, i Guns N’Roses si sono fatti attendere per un’ora anche a Dublino. Gli irlandesi non l’hanno però presa bene… Una minoranza l’ha addirittura presa come un affronto personale ed ha reagito tirando bottiglie di plastica “ed altri articoli” sul palco quando la band è arrivata.

All’inizio, verso le 22.25 di ieri sera, i GNR hanno attaccato con “Welcome to the jungle” ma dopo un paio di partenze false Axl Rose ha stoppato i musicisti e ha detto: “Ok, mettiamoci d’accordo: un’altra bottiglia e qui andiamo a casa. Dipende da voi. Noi vorremmo rimanere. Volete che restiamo? Noi vogliamo rimanere, vogliamo divertirci. Se voi non volete divertirvi, la sola cosa che dovete fare è farcelo sapere; nessun problema, ce ne andiamo”.

Il gruppo, secondo varie fonti locali, ha eseguito tre brani e poi ha guadagnato i camerini. A questo punto un portavoce ha tentato di far calmare il pubblico. Alle 23,10 le luci si sono accese e gran parte degli spettatori è uscita dalla O2 Arena. Ma verso le 23,30 il gruppo è tornato a sorpresa sul palco ed ha terminato il concerto davanti alle pochissime persone rimaste.

Speriamo che in Italia le cose vadano meglio…ormai il loro arrivo è alle porte!

Fonte: Rockol.it

Scroll To Top