Hell Yeah Records: Tante novità

VENERDI’ 19 APRILE
ALFOS – A Love From Outer Space
feat
ANDREW WHEATERALL & SEAN JOHNSTON
Rotters Golf Club . Warp . uk . dj set

warm up
CRIMEA X New album “Another” Showcase
Hell yeah . ita . live set

Circolo Arci Tunnel
INGRESSO 10 EURO
Via del Chionso, 20/g – Reggio Emilia

Andrew Weatherall, il maestro, il deus ex machina della scena dance inglese, colui che può essere definito il padrino di tutti i generi provenienti dalla terra d’albione degli ultimi quattro lustri, si è nuovamente reinventato ed ha lanciato la serata più cool ora in Inghilterra.
Con il format A LOVE FROM OUTER SPACE, si è messo in combutta assieme a Sean Johnston, uno dei personaggi chiave della nuova scena elettronica “Made In UK”, ed ha creato un concept formidabile: un party esoterico dove Proto-House, Krautrock, Disco, Rock’n’Roll, Balearic e Cosmic convivono per un set interplanetario a 4 mani.
Mai si eccede sopra i 122 battiti per minuto: “un’oasi di lentezza in un mondo di crescente velocità”, come si può ascoltare nel nuovo album del progetto di Weatherall, The Asphodells, osannato da tutta la critica specializzata, ed ormai inserito tra i sommi del 2013.

Quale migliore apertura di show, se non il live d’inizio tour dei CRIMEA X che presenteranno il loro secondo album “Another”, prodotto dal norvegiese Bjorn Torske ed’uscito in questi giorni per Hell Yeah Recordings!

HELL YEAH RECORDINGS @ RECORD STORE DAY

Sabato 20 aprile, in occasione del Record Store Day, uscirà l’ultima fatica di Luminodisco, ovvero il 12 pollici Hello My Friend / Burundiness con l’artwork a cura del fidato Andrea Amaducci.

In seguito alla gioia riempipista della sua ultima fatica, Ragazzini / Diavolo Di Un Disco (messo in pista da un po’ tutti, da Dimitri From Paris a Todd Terje, da Prins Thomas a Justin Vandervolgen), l’italiano Federico Costantini poteva anche scegliere di ripetere la stessa formula per il suo prossimo EP per l’etichetta Hell Yeah. Ma invece no, l’artista dimostra di avere più assi nella sua manica e ci consegna tre brani profondamente diversi tra loro, che traggono da una vasta gamma di influenze: dal broken disco al soul, dal post rock ai ritmi africani.

Come resident DJ alle feste romane Exe-Cute, Luminodisco sa bene come far muovere la pista con stile, e con queste tracce ci riesce ancora una volta. Burundiness, per esempio, cresce dallo sferragliare delicato del campanaccio e le voci smorzate e lontane diventando uno strisciante ritmo da predatori disco, ricco di suoni di xilofono, colpi liquidi e melanconici accordi di pianoforte: il suono è vivo, organico e simile a una registrazione all’aria aperta di una savana africana al tramonto.

Hello My Friend mette ancora una volta in mostra la capacità di Luminodisco di far ballare nonostante gli arrangiamenti lenti e rarefatti. Qui il tiro aumenta con il diffondersi di sprazzi di synth, accordi tesi e un senso di pericolo proveniente dai gelidi tintinnii strumentali.

L’artista romano non pubblica spesso ma, come evidenziato da queste tracce, quando pubblica colpisce davvero nel segno: proprio per questo l’etichetta Hell Yeah Recordings sta per riuscire a ottenere un album suo album completo, per cui tenete gli occhi aperti.

C’è un fruscio nella cassa sinistra
Special Event @ Galleria ONO
24 aprile – Bologna
Esposizione Artwork, Live Set, Dj Set, Vinyls, Merchandise… from Hell Yeah Recordings.

Mercoledì 24 aprile, a partire dalle 18:30, presso la Galleria d’Arte ONO (via Santa Margherita, 10) a Bologna, si terrà uno speciale evento a cura di Hell Yeah Recordings.

L’evento, “C’è un fruscio nella cassa sinistra”, sarà incentrato sull’esposizione di alcune fra le più belle e significative copertine dei vinili prodotti dall’etichetta nel corso della sua vita: dai primi lavori risalenti agli esordi come Mantra Vibes, passando per le immagini di BOGHE, fino alle recenti opere di Andrea Amaducci e Federico Lanaro, quest’ultimi presenti alla manifestazione.

“C’è un fruscio nella cassa sinistra”, sarà condito anche da alcuni speciali appuntamenti musicali con gli artisti Hell Yeah: si comincia alle 20:00 con il live set in puro stile techno ambient teutonico dei Tempelhof, per proseguire con i dj set dei Crimea X (il duo composto da Jukka Reverberi dei Giardini di Mirò e Dj Rocca) e di alcuni membri del Balearic Gabba Soundsystem.

E per non finire… vinili, t-shirt e altri simpatici gadget! La mostra rimarrà da ONO fino a martedì 30 aprile.

Scroll To Top