Home Festival 2017: nuova raffica di nomi

Continua ad arricchirsi la line – up dell’Home Festival 2017, la cui ottava edizione verrà celebrata a Treviso, in zona Ex Dogana, dal 30 agosto al 3 settembre.

Tra i nomi più attesi, spuntano quelli di Marracash e Gue Pequeno, le due figure più carismatiche della scena del rap italiano: dopo il successo di “Santeria”, premiato disco di platino, sono pronti per infiammare palchi internazionali e non poteva mancare quello dell’Home Festival.

Alla raffica di annunci si aggiungono i Pop X, collettivo musicale guidato da Davide Pannizza, e i Demonology Wi Fi, il progetto dei predicatori del groove Max Casacci (Massimiliano Casacci) e Ninja (Enrico Matta), con il loro “Inner Vox”, che esplora il mondo delle pulsazioni a bassa frequenza. Entrambi si esibiranno giovedì 31 agosto.

Venerdì 1 settembre sarà la volta dei Planet Funk: arriverà a Treviso una ventata di electro rock. Dopo aver collaborato con artisti del calibro di Simple Minds e Dan Black e nazionali come Elisa, Giuliano Sangiorgi, Jovanotti, Pier Cortese, Raiz e Cecilia Chailly, tornano in scena quest’anno con un nuovo album, anticipato dai singoli “Non Stop” e “Revelation”.

Lo stesso giorno arriverà anche Raphael, una delle voci più interessanti del panorama raggae. Dal 2010 insieme a Bunna (di Africa Unite) e Zibba nei Double Trouble (tributo a Bob Marley), Raphael non ha mai abbandonato la sua carriera solista: Il 2016 si apre con il singolo e videoclip “Joka Soundboy”, a fianco del leggendario singer giamaicano Triston Palma, che anticipa l’uscita del secondo album “Reggae Survival”.

Sulla stessa lunghezza d’onda anche David Lion Aka Lion D, in attività dal 2011.  Il suo nuovo album “Mandala” rappresenta, oltre al cambiamento di nome da Lion D a David Lion, anche nello stile.

Sabato 2 settembre toccherà alla rivelazione dell’anno, gli Ofenbach, il duo parigino di musica elettronica formato da Dorian Lo e César de Rummel. Nominati come Best New Talent da Dj Mag in Francia,  il loro primo singolo “Come To Me” ha raggiunto i 20 milioni di ascolti su Spotify, mentre Be Mine ha scalato le principali classifiche internazionali da iTunes Electronic Chart e Top 10 entry nelle Shazam’s Futurs Hits.

Sul fronte rap, invece, si schiera Steven Adam Markowitz, conosciuto come Hoodie Allen, rapper americano indipendente. Collezionista di successi fin dal 2012, anno del suo primo EP, si riconferma tale anche con il suo ultimo album, “Happy Camper”,  uscito lo scorso anno, secondo su I Tunes.

E si schiera anche Mudimbi, all’anagrafe Michel Mudimbi, rapper italo – congolese, in attività dal 2000, fresco di pubblicazione di “Michel”, per NuFabric Records, realizzato in collaborazione con diversi musicisti.

A tutto Hip Hop invece per Lowlow, ovvero, Giulio Elia Sabatello, il giovane talento romano. Dopo 4 album, collaborazioni con Gemitaiz, Mostro, MixUp, sold out registrati, nel 2016 partecipa alla colonna sonora del film Zeta di Cosimo Alemà.

Ed infine, pura energia rock per You Me At Six, la band inglese formata da Josh Franceschi, Max Helyer, Chris Miller, Matt Barnes e Dan Flint: dieci anni di carriera, oltre 50 canzoni scritte e 4 album.

Ecco la line – up (in continuo aggiornamento):
Giovedì 31 Agosto: Duran Duran – Moderat – Soulwax – The Horrors – Frank & The Rattlesnakes – M+A – Godblesscomputers – Clap! Clap! – Pop X – Demonology Hifi
Venerdì 1 Settembre: Liam Gallagher – Justice – Booka Shade – Andy C – The Wailers – Gli Sportivi – Planet Funk – Raphael – David Lion Aka Lion D
Sabato 2 Settembre: J-Ax & Fedez – Kungs – Thegiornalisti – Jasmine Thompson – Chris Liebing – Ex-Otago – Sfera Ebbasta – Birthh – Ofenbach – Hoodie Allen – You Me At Six – Mudimbi – Lowlow
Domenica 3 Settembre: Marra&Guè – Mannarino – Le Luci Della Centrale Elettrica – Levante – Afterhours – Wrongonyou

 

Scroll To Top