I Pugni in Tasca di Marco Bellocchio torna al cinema dal 19 ottobre

A cinquant’anni dalla prima uscita, “I pugni in tasca“, opera prima di Marco Bellocchio, torna al cinema in versione restaurata a cura della Cineteca di Bologna a partire dal 19 ottobre 2015.

«Il folgorante, crudele esordio di Marco Bellocchio — così la Cineteca presenta il restauro — infierisce con rabbia e disperazione contro la famiglia, il cattolicesimo e altre colonne portanti della borghesia italiana. In equilibrio fra adesione e distacco dalla folle lucidità del protagonista, Bellocchio prefigura alcuni umori del ’68. A cinquant’anni di distanza mantiene intatta la propria modernità e carica corrosiva».

Del cast facevano parte Lou Castel (Ale, nella foto), Paola Pitagora (Giulia), Marino Masé (Augusto), Pierluigi Troglio (Leone), Liliana Gerace (la madre) e Jeannie Mac Neil (Lucia).

“I pugni in tasca”, già riproposto quest’estate al Festival di Locarno, è stato restaurato dalla Fondazione Cineteca di Bologna presso il laboratorio L’Immagine Ritrovata con il sostegno di Giorgio Armani.

Del film è prevista anche una nuova edizione in DVD.

Qualche settimana fa abbiamo visto al cinema, e in concorso alla Mostra d’Arte Cinematografica di Venezia, il nuovo film di Bellocchio “Sangue del mio sangue” che, come “I pugni in tasca”, è stato girato a Bobbio, paese natale del regista (qui la recensione e l’incontro con l’autore).

Scroll To Top