Iggy Azalea, le motivazioni del Great Escape Tour annullato

La rapper e modella australiana Iggy Azalea ha recentemente spiegato le cause dell’annullamento del suo “Great Escape tour”, dovuto (stando alle sue parole) a “un cambio di prospettive creative”.

Annunciato lo scorso dicembre, questo primo tour avrebbe dovuto toccare diverse località americane, a partire dal mese di aprile, ma a marzo la sua etichetta Def Jam, ha rinviato tutti gli spettacoli a settembre.

La cantante Iggy Azalea ha spiegato le motivazioni della decisione presa insieme al suo team, nel corso di un’intervista rilasciata alla rivista Seventeen: “Voglio iniziare tutto da capo. Mentalmente, sento di avere il bisogno di una pausa, ho lavorato senza interruzioni negli ultimi due anni, quasi ogni singolo giorno. E’ emotivamente molto faticoso pianificare ogni cosa, star dietro a tutto, per questo sento il bisogno di fermarmi, per capire in che modo la mia musica possa progredire così come il mio staff”.

Nel frattempo, la petizione lanciata sul web dai fan della rapper Nicky Minaj, per chiedere l’annullamento del premio della Azalea ai Billboard Award per la categoria “Top Rap song”, ha raggiunto 23.000 firme. La motivazione alla base dell’azione, è ben chiara: “Il premio di Iggy Azalea ai Billboard Award 2015 per la migliore canzone rap è stato dimostrato non valido. Il periodo di tempo di ammissibilità delle candidature è dal 10 marzo 2014 a marzo 2015. “Fancy” è stato rilasciata il 17 febbraio 2014, quasi un mese prima dell’inizio di ammissibilità”.

Ecco la richiesta formale: restituire il premio. E chissà, magari darlo alla Minaj per “Anaconda”…?

Scroll To Top