Il Vuoto Elettrico: “Arianna Tace” è il nuovo video

“Arianna Tace” è titolo del nuovo video de Il Vuoto Elettrico, che potete trovare e guardare sotto l’articolo. Il brano è il secondo estratto da “Virale”, debutto della band bresciano-bergamasca all’insegna di un post-hardcore letterario. Il videoclip è stato realizzato dal collettivo Frame Lab con la regia di Alessandro Romele e la direzione della fotografia di Lara Angoli all’interno dell’ex ospedale psichiatrico di Mombello (MB).

“Il video di “Arianna tace” – racconta Il Vuoto Elettrico – si basa su alcuni fattori determinanti: le suggestioni della location, la scacchiera (simbolo della strategia comunicativa per eccellenza, o per lo meno di un certo tipo di comunicazione) e il vagare della protagonista nelle “stanze dell’anima” prima del momento della rottura definitiva con il mondo esterno, rappresentata dalla distruzione della scacchiera, dal procedere armata per le stanze, dal rimanere immobile di fronte al movimento convulso della gente che la circonda. Noi all’interno del video ci siamo scoperti semplicemente comprimari, la nostra presenza è scenica e non di sostanza. Giusto così, abbiamo voluto per una volta tacere, lasciando spazio davvero alla canzone, alle immagini e alla splendida fotografia. Migliore cornice non poteva esserci per questo brano, davvero”.

“Virale” è l’album disponibile dallo scorso febbraio per le etichette Dreamingorilla Records e Banksville Records con la produzione del Il Vuoto Elettrico insieme a Fabio Magistrali.

Biografia

Il Vuoto Elettrico nasce a Bergamo su impulso di tre bresciani.
Arruola due bergamaschi e si catapulta nel gennaio del 2014 in un’avventura che nasce dalle ceneri di precedenti esperienze realizzate nei decenni passati dai singoli componenti del gruppo (Hangover, Quartocapitolo, Edoch, Violentigigli).
Il nome del gruppo prende ispirazione dal titolo del secondo album di uno dei migliori gruppi post-rock/noise italiani: SIX MINUTE WAR MADNESS.
Nell’aprile dello stesso anno Il Vuoto Elettrico tira le somme e si accorge di avere una parte di repertorio che reputa interessante per l’approccio e le tematiche trattate.
A maggio decide di lavorare per il disco d’esordio e si rivolge per la produzione artistica a Fabio Magistrali (Afterhours, Il Santo Niente, Ritmo Tibale, Cristina Donà, Bugo, Perturbazione, Marta sui Tubi, Six Minute War Madness, A Short Apnea, Punkreas, Scisma), umanista, manipolatore di materia sonora e miglior produttore della scena indie nazionale.
A giugno Il Vuoto Elettrico realizza una pre-produzione dei pezzi che comporranno il disco. La registrazione del disco si concretizza invece a Provaglio d’Iseo (BS) in uno splendido agriturismo nei giorni tra il 10 e il 15 settembre grazie all’ausilio del Magister Mobile Studio.
I mixaggi vengono realizzati invece a Maglie (LE) tra il 26 e il 29 settembre dallo stesso Fabio Magistrali, mentre il mastering è del 17 ottobre a carico del NewMastering Studio di Milano, condotto da Maurizio Giannotti.
Il disco sarà rilasciato grazie a una co-produzione tra l’etichetta savonese DreaminGorilla Records e la Banksville Records di Londra.

Scroll To Top