In bancarotta lo studio premio Oscar per i VFX

Poco lontano dal red carpet della notte degli Oscar celebrata domenica molti lavoratori si sono riuniti per protestare e Bill Westenhofer, Guillaume Rocheron, Erik-Jan De Boer e Donald R. Elliott, vincitori del premio per i visual effects di “Vita di Pi”, hanno provato a parlarne anche sul palco: la casa produttrice di effetti speciali Rhythm & Hues — che quest’anno ha curato appunto i VFX del film di Ang Lee — ha da poco dichiarato bancarotta.

Risultato? Centinaia di artisti degli effetti speciali non pagati per il proprio lavoro.

Difficltà di questo tipo non sono esclusiva della R&H: non è infrequente infatti che le grandi case di produzione hollywoodiane premano per avere effetti speciali a costi sempre più bassi e nel minor tempo possibile, incoraggiando anche il trasferimento dell’attività in zone del mondo economicamente più vantaggiose per tassazione e costo del lavoro.Fonte: VFX Solidarity International

URL Fonte: https://www.facebook.com/VfxSolidarityIntl

Scroll To Top