In estate torna nelle sale con 25 minuti inediti

A dare la notizia è la figlia del regista, Raffaella Leone. Dopo che la nuova copia restaurata, con sequenze inedite eliminate dal regista per la sua versione definitiva, sarà presentata a Cannes e poi, questa la grande notizia, la copia uscirà in tutte le sale. Con grande impegno, Raffaella, insieme al fratello Andrea, alla Fondazione di Martin Scorsese, ai finanziamenti di Gucci, è riuscita a far restaure la pellicola, includendo la famosa sequenza (mai vista) in cui Noodles anziano ammira Deborah in teatro che recita l’Antonio e Cleopatra. La scena fu l’ultima a cadere in sala montaggio, con grande rammarico del regista, che pare la amasse molto.

Ma vedremo molto altro nella versione estesa. «Molte delle scene tagliate servivano a spiegare meglio il puzzle», dice Raffaella Leone. «Si svela anche il perché la grande Louise Fletcher fosse nei titoli di coda: finalmente si vede la scena in cui lei, che interpreta la direttrice del cimitero di Riverdale, incontra De Niro in visita alla tomba degli amici. Poi ci sarà il racconto dell’incontro di De Niro-Noodles con la bionda Eve, Darlanne Fluegel, e il loro rapporto d’amore. E, nel sottofinale, l’incontro con Treat Williams, il sindacalista diventato un politico importante, un colloquio chiarificatore della parabola di Max-James Woods, una scena che racconta molto della corruzione e parla anche all’oggi. Quel dialogo sarebbe servito a tirare le fila di tutto il film».

Il film più importante, ma anche il più travagliato, sia in vita che dopo la morte del suo autore, torna quindi in grande stile, nella versione massima che Leone aveva pensato. Alcune voci parlano anche di una nuova edizione in dvd e bluray, che ripristinerà il doppiaggio originale. Un’idea non solo giusta, ma anche necessaria e rispettosa della memoria del regista come quella degli spettatori che hanno conosciuto il film in sala anni fa o nelle trasmissioni televisive degli anni successivi. C’è da augurarsi che il dvd esca in doppia versione (un doppio disco) con entrambe le versioni separate o che almeno ci sia la possibilità di seamless branching.

Scroll To Top