Indievidui: La puntata tabagista con i Luminal

Il fumo uccide, ma i tabacchifici suonano. Ad Eboli (SA) una struttura immensa e deserta prende vita col punk made in Italy dei Luminal.
INDIEVIDUI arriva alla piana del Sele, una delle zone più industrializzate del sud Italia. Gli edifici che la percorrono raccontano la storia di un popolo, la sua fortuna e la sua decadenza.

L’ex tabacchificio Fiocche, utilizzato per l’essiccazione del tabacco, era un’enorme struttura composta da sette capannoni che giravano intorno ad uno spiazzo poligonale. Nonostante i danni provocati ai tetti dai bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale, si conserva la struttura fatta di mattoni e le arcate che oggi si rincorrono in uno spazio senza vita.
Sono passati diversi anni dalla proposta di fare dell’ex Tabacchificio la sede del Museo dello Sbarco, poi destinato alla città di Salerno. Attualmente il progetto Tabacchifici Animati si propone di rianimare la struttura con una serie di manifestazioni.

INDIEVIDUI combatte l’immobilità delle istituzioni con la musica, che questa volta viene da Roma e ha il nome di una band che sta facendo parlare di sé e della sua irriverenza: i Luminal. Loro detestano, prima di tutto, tutto. Che è ben diverso dal detestare, alla fine, tutto. Loro partono dal principio. Quel tutto è però il loro mondo, la loro giornata, le facce che incontrano e quelle che evitano. Quel tutto diventa musica: è così che nascono i Luminal nel 2006. Carlo, Alessandra e Alessandro girano lo Stivale portando sul palco “Amatoriale Italia”, terzo lavoro in studio di una band che neanche Rete4 ha disprezzato.

Se chiedete di loro in giro, qualcuno farà il nome di Lele Mora. Ma niente paura, è solo il titolo di un brano. I versi sono crudi, come nello stupro raccontato nel brano eseguito per Indievidui “Una Casa in Campagna”; i suoni sono duri, ma nel set acustico all’interno dell’ex Tabacchificio di Eboli abbassano i volumi per dar voce alla denuncia.
Di certo nella torta indie del Bel Paese, i Luminal sono la fetta più punk che si possa assaggiare.

Qui il video della performance di “Una Casa In Campagna” all’ex tabacchificio: http://www.youtube.com/watch?v=aLUxdnJwN8E

Fonte: Comunicato ufficiale

Scroll To Top