The Interview è online, 15 milioni di dollari in pochi giorni

Dove eravamo rimasti? Dopo aver annunciato che “The Interview” non sarebbe stato distribuito né in sala né attraverso le piattaforme di VOD (video on demand) a seguito delle minacce ricevute dagli hacker, la Sony Pictures ha fatto marcia indietro e il film con James Franco e Seth Rogen (anche regista in coppia con Evan Goldberg) è arrivato in 300 cinema durante la settimana di Natale.

In sala il film ha incassato 3 milioni di dollari nei primi giorni di programmazione e ben 15 milioni di dollari attraverso i download a pagamento (a cui vanno aggiunti, prevedibilmente, quelli illegali) di circa due milioni di utenti.

All’origine della controversia c’è l’attacco hacker subìto dalla Sony (film di nuova uscitaemail private la prima bozza della sceneggiatura di “Spectre” tra i materiali rubati) e rivendicato dal gruppo dei cosiddetti Guardians of Peace (“Hacked by #GOP” era il messaggio comparso sui computer dello studio).

“The Interview”, in particolare, sarebbe stato preso di mira con vere e proprie minacce di attacchi terroristici perché fa satira sul dittatore nordcoreano Kim Jong-un. La Corea del Nord nega al momento ogni coinvolgimento.

Fonte: Variety

Scroll To Top