Irlanda: Maxi causa contro Provider

L’Irlanda è ancora uno dei pochi paesi europei a non essersi dotato di una valida normativa che contrasti il download illegale della musica.
Così è di ieri la notizia che alcune Major discografiche irlandesi, si sarebbero attivate per promuovere un’azione giudiziaria contro Eircom, il più grosso fornitore di accesso alla rete del paese. In particolare, la Emi Records (Ireland), la Sony BMG Music Entertainment (Ireland), la Universal Music (Ireland), e Warner Music (Ireland) hanno promosso un’azione giudiziale volta ad ottenere un provvedimento restrittivo nei confronti del Provider, ai sensi del “Copyright and Related Rights Act 2000″, affinché quest’ultimo non possa più proseguire l’attività di messa a disposizione del pubblico di registrazioni musicali, senza aver ottenuto preventiva autorizzazione da parte delle compagnie medesime, titolari dei diritti sulle opere.

Fonte: dirittodautore.it

Scroll To Top