Istituto Luce: Quando il cinema fa Storia.

L’istituto Luce ha presentato lunedì a Roma un’opera commissionata e finanziata dal Ministero della Pubblica Istruzione destinata alle scuole superiori di tutta Italia: si tratta di un preziosissimo archivio, per la prima volta pensato ed organizzato a scopo didattico, che raccoglie immagini e video – più di 1300 filmati brevi, per un totale che superal le 40 ore di girato – che rappresentano la storia italiana dai primi del Novecento agli anni Settanta. «L’intento non è certamente quello di sostituire il compito degli insegnanti di storia – ci tiene a puntualizzare Luciano Sovena, amministratore delegato di Cinecittà Luce – ma di supportarlo fornendo loro uno strumento valido, che restituisce all’immagine il suo ruolo primario, anche in ambito scolastico». L’opera, “Italia in piena Luce”, è composta di 22 dvd-rom che danno forte rilevanza alla storia delle singole regioni, e sono strutturati in modo da consentire agli insegnanti di “costruire” le proprie lezioni in modo autonomo e creativo.

Non mancano, naturalmente, alcune polemiche. A detta di Lucetta Scaraffia e Giorgio Israel, professori di storia dell’Università di Roma “La Sapienza”, che hanno già avuto modo di testare il materiale, un difetto rilevante è dato dalla sovraincisione dell’audio di alcuni filmati, privati così dell’autorevolezza e dell’oggettività delle fonti storiche. L’importanza dei testi scritti e del lavoro degli insegnanti, continuano i due docenti, non deve in alcun modo essere messo in secondo piano dal supporto tecnologico.

Scroll To Top