Janelle Monáe: Da oggi nei negozi “The Electric Lady”

Esce oggi martedi’ 17 Settembre “The Electric Lady”, disco che segna il ritorno di Janelle Monáe – cantautrice multi-premiata, performer, produttrice e artista d’avanguardia – pronta a dividere con il pubblico la sua nuova “visione”.

Spiega la Monáe “Sono tornata a Kansas City dopo il tour del mio album d’esordio The ArchAndroid. Quando mi sono guardata intorno ho capito di voler fare un album schietto, che parlasse della mia vita e di quello che ho scoperto nella mia comunità – le risate nei parchi, la musica che arrivava dalle macchine, le storie divertenti raccontate al tavolo della cucina, tutto il calore, l’energia e le battaglie che ho sentito stando là.”

Con il passare del tempo, Janelle ha scoperto di essere sempre più attratta dalle storie e dalle esperienze delle donne forti nella sua vita e dalla loro capacità di elettrizzare ed ispirare i singoli individui a fare la cosa giusta. Ispirata da loro e da altre figure femminili, la Monáe ha iniziato a scrivere testi e canzoni su donne ribelli che rifiutavano di essere messe ai margini e osavano, in un lontano futuro, vivere pienamente e coraggiosamente la propria vita. “Quando sono tornata in studio, ho sentito di dover fare la mia parte. Attraverso la mia arte, dovevo aiutare a far nascere le donne che volevo vedere intorno a me. Tra l’altro, per anni ho disegnato il fisico di questa donna, la silhouette dei suoi fianchi – ho centinaia di dipinti con la stessa immagine femminile…una donna splendente….vista da dietro.. regale, potente ed elettrizzante… I colleghi e gli amici mi hanno detto di dare un nome a questa misteriosa figura perché sembrava essere un totem, un simbolo importante per me. Così l’ho chiamata The Electric Lady, ed ecco da dove arriva il titolo dell’album“.

Quando ha iniziato ad affrontare l’arduo compito di creare il seguito del suo album d’esordio The ArchAndroid— album che nel 2010 è stato votato dalla critica a livello mondiale come uno dei migliori dischi dell’anno – Janelle ha voluto accanto a sé due compagni affidabili e coraggiosi: i produttori musicali di The ArchAndroid, Nate “Rocket” Wonder e Chuck Lightning della Wondaland Productions. Il sound di The Electric Lady è una dance music pressante e pericolosa, una musica ribelle che costringe chi la ascolta a combattere e innamorarsi. Come in The ArchAndroid, il suono è molto vario, passato e presente si uniscono e danno vita a un futuro strabiliante per pop e soul music. Ad esempio, meravigliosi arrangiamenti che ricordano Curtis Mayfield e Bernard Herrmann, assoli di chitarre alla Hendrix, rap stile Outkast su riff punk rock, testi socialmente responsabili che celebrano le virtù della ricerca in se stessi e della lotta per il cambiamento.

La Monáe è stata inoltre ispirata e incoraggiata dai suoi incredibili collaboratori: Roman GianArthur, l’enfant prodige e artista della Wondaland Arts Society che, ancora una volta, ha lavorato alla magistrale overture dell’album; la star del soul Miguel; Erykah Badu, la sua auto-definita “gemella” che ha utilizzato la sua grazia e il suo stile pazzeschi per aiutare a trasformare il primo singolo “Q.U.E.E.N.” in un inno al potere femminile e poi l’artista che da sempre è un eroe di Janelle, Prince, che ha contribuito a moltissimi livelli, musicale, vocale e, ancora più importante, spirituale – parlando con Janelle dal suo telefono viola di Minneapolis, ogni volta che lei si sentiva fragile o insicura sulla direzione artistica da intraprendere.

Fonte: Comunicato

Scroll To Top