Jay-Z risponde alle accuse di Fahmy per sample non autorizzato: ‘non sapevo nulla’

Jay-Z e il suo produttore di sempre Timbaland sono stati citati in giudizio per aver utilizzato un sample non autorizzato in una loro hit. La canzone in questione è “Big Pimpin”, successo del rapper Americano datata 1999.
I due sono stati accusati dal nipote del compositore egiziano Baligh Hamdi, Osama Fahmy, che ha riconosciuto nella canzone di Jay-Z un sample della canzone “Khosara Khosara” scritta dallo zio per il film Fata Ahlami.

Secondo quanto riportato dall’Hollywood Reporter il 14 ottobre Jay-Z di fronte la corte avrebbe dichiarato: “Non sapevo che la mia canzone contenesse un sample. Timbaland mi presentò il brano e basta”. Alla domanda sul perché non si sia interessato a controllare se vi fossero sample non autorizzati ha risposto di tutto punto: “Non è il mio lavoro, io faccio musica…ho un team di oltre cento persone che si dovrebbe occupare di questo”.

D’altra parte, il rappresentante legale di Timbaland ha fatto sapere che il produttore era convinto di aver utilizzato un campione senza diritti di proprietà.

Il vero disappunto di Osama Fahmy non è tanto nell’appropriazione indebita di un brano dello zio, quanto al testo di Jay-Z ritenuto “volgare e disgustoso”, ha fatto sapere il legale della parte offesa.
Si sa che quando i rapper giocano con i sample si rischia di invadere il territorio di proprietà altrui senza accorgersene. Vedremo come Jay-Z e Timbaland risolveranno la questione.

 

Questo il video di Khosara Khosara

Scroll To Top