John Carpenter produttore esecutivo del nuovo Halloween Blumhouse

Una notizia bomba per tutti gli amanti dell’horror e di John Carpenter: il regista e compositore 68enne è ufficialmente a bordo del progetto Blumhouse per riportare sul grande schermo un nuovo capitolo della saga di “Halloween”, slasher di culto con protagonista Michael Myers.

John Carpenter, autore del primo indimenticabile “Halloween: La notte delle streghe” (1978), sarà produttore esecutivo e promette di «dare una mano per far sì che il decimo sequel sia il più spaventoso di tutti».

Il nuovo “Halloween” sarà una produzione Blumhouse, Miramax, e Trancas International Films, con Jason Blum e Malek Akkad come produttori.

Nel comunicato stampa diffuso da Jason Blum, fondatore della casa di produzione specializzata in horror a basso costo, che ha prodotto film come “Insidious”, “The Conjuring” e “The visit”, il produttore scrive:

Halloween è una di quelle pietre miliari che hanno ispirato tutti noi ad entrare nel mondo dei film dell’orrore. Il grande Malek Akkad [produttore di molti capitoli “Halloween”, ndr] e John Carpenter hanno un posto speciale nel cuore di tutti i fan del genere e siamo così contenti che la Miramax ci abbia fatto incontrare. Non vediamo l’ora di trovare il regista giusto per dare ai fan di Halloween del film che meritano.

Durante una breve Q&A, il gruppo che lavorerà al progetto, tra cui lo stesso Carpenter, ha risposto ad alcune domande della stampa.

Non sono stati forniti molti dettagli sulla trama e non è nemmeno chiaro se si tratterà di un sequel, un remake o un reboot, ma Jason Blum,  ha spiegato:

Non stiamo facendo i vaghi perché sappiamo qualcosa ma non vogliamo rivelarlo, ma perché nemmeno noi sappiamo molto. Stiamo parlando di diverse cose. […] non vogliamo renderlo troppo meta, se capite cosa intendo. Vogliamo realizzarlo com’era– ritornare alle fondamenta – e non addentrarci troppo in retroscena di cui non abbiamo bisogno.

John Carpenter ha sottolineato questo ritorno allo spirito originale del film, dichiarando:

Stiamo probabilmente per tornare alle origini, come avevamo già iniziato a fare in precedenza. La cosa poi ha preso la direzione sbagliata. I remake hanno preso una strada che non volevo prendessero. Michael Myers non è un personaggio, è una forza della natura. Non è una persona, è in parte soprannaturale e in parte umano. È come il vento, un vento maligno. Quando si comincia ad allontanarsi da questo e a dare spiegazioni, si è perduti. Ci auguriamo di guidarlo di nuovo verso quella direzione.

L’uscita del nuovo “Halloween” Blumhouse è prevista per il 2017 e per ora non è stato rivelato il nome del regista né quello dello sceneggiatore. Blum ha dichiarato di non volere un regista alle prime armi, ma qualcuno che abbia sulle spalle già un paio di film.

Si vocifera, inoltre, che sarà lo stesso Carpenter a comporre la colonna sonora, ma per ora si tratta solo di un rumor non confermato.

Il regista aveva già composto la colonna sonora per un altro capitolo della saga non diretto da lui, il bizzarro “Halloween III – Il signore della notte” di Tommy Lee Wallace, creando uno dei lavori più particolari del suo repertorio.

Non è certo il primo coinvolgimento di Carpenter nella produzione di un sequel o un remake (basti pensare al pessimo “The Fog – Nebbia assassina” del 2005, diretto da Rupert Wainwrigh), ma questa volta le dichiarazioni del regista fanno, quanto meno, ben sperare.

Avremmo preferito certamente un ritorno vero e proprio del grande regista americano dietro la macchina da presa, una possibilità di riscatto dopo l’ultimo film non proprio riuscito,”The Ward”, girato ormai 6 anni fa. Tuttavia, non possiamo fare a meno di gioire di questo ritorno nel mondo del cinema, dopo quello gratissimo nel mondo della musica.

Negli ultimi due anni Carpenter, infatti, ha pubblicato ben due EP, “Lost Themes” (2015) e “Lost Themes II” (2016), mentre il 17 giugno usciranno due vinili con nuove registrazioni dei temi di “Halloween: La notte delle streghe” (1978)/”1997: Fuga da New York” (1981) e “Distretto 13: Le brigate della morte” (1976)/”The Fog” (1980).

Attualmente Carpenter è impegnato in un tour mondiale che farà tappa anche in Italia, il 26 agosto a Torino e il 28 agosto a Roma.

Fonte: Deadline/Bloody disgusting

Scroll To Top